Sociale: bollette dell’acqua, potenziato il fondo per le utenze deboli

Stampa, 15 lug 14:57 ·
Vai a:   articolo principale       

Un cittadino in difficoltà potrà ricevere circa 50 euro di sconto sulla bolletta dell’acqua (esempio su famiglia di 3 persone di tipologia domestico residente): è l’effetto della nuova riforma sul “Fondo Utenze Disagiate” (FUD) di Gaia.

La nuova riforma semplifica l'accesso al Fondo di Gaia e mette sul piatto uno sconto più consistente rispetto agli anni scorsi, grazie allo stanziamento - per il solo 2018 - di un ulteriore somma per il fondo di un milione e 750mila euro da devolvere in aiuti per i più svantaggiati.

Attraverso il Fondo Utenze Disagiate, GAIA eroga un contributo per il pagamento delle bollette dell’acqua per le famiglie in stato di disagio economico e/o sociale; fornisce la possibilità di accedere a piani di rateizzazioni personalizzati e garantisce l’immunità dal distacco del contatore, assicurando sempre la continuità del servizio. Il nuovo Fud abbatterà, per le famiglie meno abbienti, tutte le spese variabili indicate in bolletta, ovvero quelle riguardanti i consumi (costantemente monitorati dagli operatori GAIA in particolare per questi utenti) lasciando in pagamento solo la parte fissa.

Inoltre, l'ingresso nel Fondo Utenze Disagiate può essere legato all'accesso al Bonus Idrico nazionale istituito da ARERA: con una sola domanda inoltrata al proprio Comune, l'utente domestico residente, in possesso dei requisiti per il Bonus Sociale Idrico potrà ottenere in automatico anche il Bonus Idrico Integrativo e i benefici legati al FUD. Per consentire questo automatismo nella presentazione della domanda, la soglia di accesso di FUD è stata innalzata (dal requisito di reddito inferiore a 6.000,00 euro si passa alla richiesta di un reddito inferiore a 8.107,50 euro per l'accesso) consentendo di allargare la platea di potenziali destinatari.