Focette: al lavoro per recupero fontana Porcinai ingresso frazione, ospiterà scultura Alfredo Sasso

Stampa, 25 lug 14:52 ·
Vai a:   articolo principale       

E’ stata per anni un simbolo di Focette. Un simbolo bello, maestoso, divertente che presto tornerà a dare il benvenuto a residenti e turisti della frazione di Marina di Pietrasanta. La fontana dedicata a Pietro Porcinai è pronta a resuscitare con la sua storia e con un progetto nuovo. Riempita di terra e trasformata in fioriera nel quinquennio 2010-2015, l’amministrazione Giovannetti, in accordo con la Pro Focette, ha finalmente aperto il cantiere che da qui ad un paio di settimane consentirà alla fontana di dominare l’ingresso di Focette. La novità è costituita dall’installazione, al centro della fontana, di una scultura alta tre metri in bronzo di Alfredo Sasso dal titolo “Il Nettuno” donata dalla Pro Focette. La scultura sarà fissata su un basamento di marmo. Il nuovo progetto prevede il recupero della sua funzionalità con un occhio ai costi di manutenzione che ne avevano decretato la chiusura e con la sostituzione della “sfera” con l’opera di Sasso. A seguire i lavori è arrivato il Sindaco, Alberto Stefano Giovannetti insieme all’assessore ai lavori pubblici, Francesca Bresciani e al Capo di Gabinetto, Adamo Bernardi.

“Anche questo impegno con la frazione e con la città sarà mantenuto. – spiega il primo cittadino – Il nuovo progetto, che abbiamo condiviso con la Pro Focette, donerà alla frazione un ingresso adeguato alla storia e alla tradizione. L’arte, il bronzo, il mare, il Nettuno. Un connubio di fattori perfetto per una frazione che avrà finalmente un ingresso all’altezza della sua storia”.

L’impegno nei confronti di Focette, in questo primo anno di mandato, è stato quotidiano: si va dall’attesa attivazione della Ztl videosorvegliata per salvaguardare i residenti alla realizzazione della fognatura nera passando per la messa in sicurezza di alcune strade con la rimozione delle radici e nuovo manto stradale alla segnaletica orizzontale, al posizionamento di nuove panchine sul lungomare, la scultura dedicata a Valentina Prisco e alle vittime della strada inaugurata a maggio e delle telecamere di sicurezza. Ed ancora il patto della notte con le discoteche che rappresenta un primo passo verso la ricerca di una convivenza sostenibile tra mondo della notte e del divertimento e residenti. “La mole di lavoro che stiamo portando avanti è enorme. – spiega ancora Giovannetti – Un passo alla volta faremo quello che abbiamo detto in campagna elettorale. E per Focette non è certo finito con la fontana il nostro impegno”.