Cinema: Pietrasanta Film Festival a settembre, botteghe come set cinematografici

Stampa, 26 lug 14:06 ·
Vai a:   articolo principale       

Torna a settembre Pietrasanta Film Festival. Il Festival dedicato ai cortometraggi è pronto a coinvolgere tutta la città, in particolare le attività commerciali, in occasione della quinta edizione in programma da giovedì 19 a sabato 22 settembre nel centro storico di Pietrasanta. Proprio per questo motivo l’Associazione Culturale Mondo Cinema, organizzatrice della kermesse, si pone l’obiettivo di coinvolgere gli esercenti di Pietrasanta, negozi, ristoranti, bar e attività aperte al pubblico. A loro è destinato l’invito ad allestire le vetrine delle attività a tema cinematografico, a partire da domenica 1 settembre e fino al termine dell’evento, scegliendo un film che li rappresenti attraverso foto, poster o riferimenti alla pellicola. Il Festival è patrocinato dal Comune di Pietrasanta che ha messo a disposizione gli spazi.

L’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti continua infatti a lavorare per potenziare l’offerta culturale e gli eventi di intrattenimento lungo tutto l’anno con l’obiettivo di allungare la stagione e stimolare flussi turistici e presenze. Il Festival dei cortometraggi è sicuramente tra questi eventi extra che vanno ad arricchire un calendario di qualità attorno alla proposta dei musei civici e delle mostre temporanee. “Pietrasanta è per noi la città del cuore perché luogo di cultura. – spiegano il Presidente di Mondo Cinema, Patrizia Pacini e il cofunder Fabio Pompili - Ammiriamo soprattutto le sue fonderie, prima tra tutte la Fonderia Mariani di Adolfo Agolini che ci ha sempre sostenuti, e i suoi artigiani ma tutte le attività qui sono eccezionali. L’invito che destiniamo agli esercenti vuole essere un valore aggiunto per la città trasformando Pietrasanta in un grande set. L’associazione si impegna a mantenere un’alta qualità a livello cinematografico, così vorremmo che fossero questi allestimenti realizzati dagli esercenti”.

Questa attività si pone come affine rispetto alla mostra di opere artistiche che sarà realizzata nel Chiostro di Sant’Agostino in concomitanza del festival: qualcosa di separato dalle proiezioni ma un ponte che connette le attività commerciali al fervente movimento culturale cittadino. Già oltre 150 esercenti sono stati contattati per partecipare e si possono ottenere maggiori informazioni al bar “Serendipity” (riferimento Federica Bertellotti al 333.3264951).