Turismo: Pietrasanta è anche pocket, restyling per guida per turisti e visitatori

Stampa, 3 ago 12:50 ·
Vai a:   articolo principale       

Una nuova guida tascabile multilingue per informare, promuovere e far conoscere Pietrasanta e la Versilia a turisti e visitatori di tutto il mondo. La nuova guida, realizzata dal Comune di Pietrasanta per la regia dell’Assessorato al Turismo anche in formato pocket (oltre che tradizionale), è già in distribuzione.

Si tratta di un aggiornamento molto accurato della guida che turisti e visitatori possono trovare ai punti di informazione o presso le strutture ricettive e di contatto. La guida è stata edita in lingua inglese, francese, russo, tedesco oltre che in italiano. Sarà declinata anche in una versione online e sarà scaricabile dal sito del Comune di Pietrasanta. “E’ uno strumento di supporto indispensabile. La guida aveva bisogno di un restyling grafico e di contenuti. Ora è molto più completa ed immediata. – spiega Massimo Mallegni, Assessore al Turismo – La guida si inserisce in un progetto molto più ampio che sarà collegato anche ad un potenziamento dell’attività online e social. Chi arriva nella nostra città e nella nostra costa, o semplicemente cerca un evento, informazioni, curiosità sulla Versilia, deve subito trovare Pietrasanta e quello che propone. E’ questo il lavoro che stiamo facendo e che faremo investendo risorse importanti, promuovendo gli eventi di qualità che abbiamo in agenda e mettendo in connessione la proposta turistica del territorio”.

La guida racchiude tutte le informazioni necessarie per una piena fruibilità del territorio tra itinerari, curiosità ed appuntamenti: dagli accenni storici con le origini e la nascita della città alla proposta artistica dei musei, dall’artigianato con i laboratori di marmo e bronzo alla mappa della città fino agli itinerari con dettagli su monumenti, edifici ed opere, le passeggiate, il mare, l’ospitalità, il divertimento e la cucina per concludere con i grandi eventi culturali. “Promuoviamo Pietrasanta – conclude Mallegni – nel contesto della Versilia e della Toscana. Dobbiamo lavorare meglio e tutti insieme su una proposta turistica unitaria per esportare il brand Versilia verso un pubblico ancora più vasto. Pietrasanta registra circa 2milioni di presenze all’anno comprese le seconde case, 510mila ufficiali in linea con il 2017. Siamo il comune con la pressione turistica più elevata rispetto agli abitati con 60 turisti ogni 1000 abitanti, più del doppio rispetto alla media provinciale che è 25 ogni 1000 e superiore di due terzi alla media regionale che è 35 su 1000. Primati che però dobbiamo alimentare iniziando seriamente a lavorare su un sistema Versilia integrato dove pubblico e privato lavorano insieme per competere a livello internazionale come territorio e non più come singole realtà o aziende”.