Francigena: in 2.500 per la Francigena Tuscany Marathon, è manna anche per turismo (1 su 2 iscritti proviene da fuori regione)

Stampa, 4 set 14:31 ·
Vai a:   articolo principale       

In 2.500 al via per la terza edizione della Francigena Tuscany Marathon. La camminata non competitiva organizzata dall’associazione Amici della via Francigena con il patrocinio del Comune del Pietrasanta, Comune di Camaiore, Comune di Massarosa, Citta di Lucca e Regione Toscana in collaborazione con Arciconfraternita Misericordia Lucca e Lucca Ospitale ed il sostegno di tanti partner, associazioni e volontari, lungo l’antico sentiero di Sigerico che da Pietrasanta porta fino a Lucca punta ad abbattere il record della scorsa edizione quando gli iscritti al nastro di partenza sono stati 2.700.

La prossima edizione, in programma domenica 29 settembre, è stata presentata nella sala del consiglio comunale dal Presidente dell’Associazione, Adriano Bigongiari insieme all’assessore alle tradizioni popolari di Pietrasanta, Andrea Cosci e al consigliere delegato alla Francigena, Sandra Da Prato, al Sindaco di Camaiore, Alessandro Del Dotto, all’assessore alla mobilità lenta, Elisabetta Puccinelli e al Direttore del Parco della Pace di Stazzema, Michele Morabito. Presenti anche Liliana Ciaccio, Presidente del Centro Arti Visive, l’artista Paolo Lazzerini che realizzerà il mega drappo lungo il campanile del Duomo che darà il benvenuto alla marea di pellegrini e il critico Ludovico Gierut.

Quattro complessivamente i percorsi che potranno essere scelti in base alle proprie capacità e preparazione. Tre partiranno da Piazza Duomo: la Family Marathon Pietrasanta - Camaiore (10 chilometri), una Half Marathon Pietrasanta - Valpromaro (21 km) e Marathon Pietrasanta – Lucca (42 chilometri). Uno da San Macario con arrivo a Lucca (10 chilometri). Sempre da San Macario a Lucca partirà la Francigena Special che consentirà anche a chi ha difficoltà motorie di esserci e partecipare grazie all'ausilio di joelette monoruota guidate da volontari. I pellegrini incontreranno lungo il loro cammino bellezza, storia e natura transitando da Valdicastello Carducci, Capezzano Pianore, Pontemazzori, Montemagno, Ricetro, Gualdo, Valpromaro, Piazzano, Vecoli e San Macario e naturalmente Lucca. Da sottolineare l’aspetto turistico: 1 iscritto alla Francigena Tuscany Marathon su 2 non è residente in Toscana a conferma dell’importanza anche dal punto di vista economico per il territorio e per le attività commerciali nel finale di stagione. Imponente la macchina organizzativa con 230 volontari coinvolti lungo il percorso, 15mila bottiglie di acqua, 250 kg di pasta, 125 kg di sugo e 7500 dolcetti da distribuire.

Tanti ed importanti i gemellaggi come con la Francigena Valdisusa Marathon e le collaborazioni come con il Gruppo Fotografico Versiliese che seguirà passo dopo passo la manifestazione. Per iscriversi c’è ancora tempo fino al 10 settembre: per info visitare il sito www.francigenatuscanymarathon.com