Eventi: Festa del Pontile, un mare di gente a Tonfano per evento chiusura estate

Stampa, 16 set 13:55 ·
Vai a:   articolo principale       

Un mare di gente a Tonfano per la seconda edizione con la “Festa del Pontile”. In migliaia per l’evento di chiusura dell’estate organizzato dal Comune di Pietrasanta che ha regalato a residenti e turisti una notte di spettacolo e musica con Marco Bresciani e Radio Bruno, eventi ed animazione, resa unica dal bellissimo spettacolo pirotecnico che ha colorato di luce e colori il cielo di settembre. Tonfano, per un’altra notte, è stata l’ombelico della Versilia. Perfetta la macchina organizzativa coordinata dal Comune di Pietrasanta in collaborazione con Marina Eventi, Artitaly e Radio Bruno coordinata dal Capo di Gabinetto, Adamo Bernardi che ha consentito lo svolgimento di una manifestazione in completa sicurezza. Alla seconda edizione la Festa del Pontile, collegata al villaggio dello street food con piatti e ricette dai cinque continenti, al mercatino dell’ingegno e all’apertura fino a tarda notte delle attività commerciali di Tonfano, ha confermato i suoi enormi margini di crescita. Ad aprire la serata, sul palco allestito in Piazza Amadei, sono stati, il Sindaco Alberto Stefano Giovannetti, il vice sindaco, Elisa Bartoli e l’Assessore al Turismo, Senatore Massimo Mallegni.

Ideata lo scorso anno in occasione del decennale della realizzazione del Pontile di Tonfano, l’amministrazione Giovannetti ha deciso di investire e far diventare, la Festa del Pontile, l’evento di chiusura dell’estate di tutta la Versilia. Non solo di Pietrasanta. “Farla ad agosto sarebbe stato più facile ma noi puntiamo su settembre per provare ad allungare la stagione e dare ai turisti che scelgono questo periodo divertimento, intrattenimento e soprattutto servizi. La risposta è stata incredibile. – spiega il Sindaco, Alberto Stefano Giovannetti – C’era davvero tanta gente. Era importante assicurare, alle attività commerciali e al territorio, un’altra opportunità di business ed accoglienza. Non si può abbassare le saracinesche il 31 agosto. Bisogna spremere ogni singolo giorno di sole e bella stagione. Le stagioni stanno cambiando e noi dobbiamo iniziare a pensare a settembre come ad un mese dell’estate da sfruttare appieno. La Festa di S. Antonio – conclude - aprirà la nostra estate, la Festa del Pontile la chiuderà. Sarà un evento fisso del nostro calendario. Ed i fuochi scandiranno questo momento della stagione”.

“Ringrazio – spiega Adamo Bernardi, Capo di Gabinetto - gli uffici comunali, le forze dell’ordine e le associazioni di volontariato per il grande lavoro, l’impegno e l’efficienza con cui ci hanno aiutato a garantire lo svolgimento in sicurezza e tranquillità di un evento che ha richiamato migliaia di persone”.