Scuola: taglio del nastro per la “nuova” materna Marsili, e all’asilo Scubidù iniziano i lavori

Stampa, 20 set 14:29 ·
Vai a:   articolo principale       

Taglio del nastro per la nuova materna Marsili. Lo storico plesso dell’Africa che ospita la materna è stato completamente rinnovato dall’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti che ha investito, solo in questi due mesi, oltre 100mila euro per renderla una struttura migliore dal punto di vista dell’accoglienza, della sicurezza, della luminosità ed anche estetica. Alla Marsili sono stati realizzati, a tempo di record e senza far perdere un giorno di scuola ai bambini, la nuova pavimentazione ed i servizi igienici oltre ad una serie di manutenzioni sugli impianti ma anche tinteggiature ed infissi. La nuova Marsili sarà inaugurata lunedì 23 settembre, alle ore 9.00 alla presenza del Sindaco, Alberto Stefano Giovannetti, dell’Assessore alla Pubblica Istruzioni e Lavori Pubblici, Francesca Bresciani oltre a docenti, genitori e maestranze. “E’ stata una corsa contro il tempo – racconta la Bresciani – ma riusciremo, come concordato con i docenti e dirigente, a consegnare il plesso senza aver fatto perdere nessun giorno di scuola. Tutti i bambini, anche quelli che hanno fatto l’inserimento la passata settimana, entreranno in un ambiente migliore rispetto a quello che avevano lasciato lo scorso giugno”.

L’amministrazione ha speso tantissimo, durante l’estate, per eseguire gli interventi di manutenzione: almeno 250mila euro. Altri piccoli interventi, segnalati nelle scorse ore come la rimozione di nidi di vespe o calabroni, sono stati già eseguiti. Ma le notizie buone, parlando di scuole, non sono finite. Partiranno finalmente il 24 settembre, dopo un lungo e complicato iter, gli interventi all’asilo Scubidù di Città Giardino. Anche in questo caso – il plesso dello Scubidù è stato realizzato negli anni ’60 - l’amministrazione Giovannetti conta di consegnare alle famiglie, ai bambini, ai docenti e alla comunità una struttura più funzionale e sicura con un giardino rinnovato e più bello dotato di nuovi giochi e spazi curati. Complessivamente tra interventi di rimozione e smaltimento dell’amianto che dureranno all’incirca fino al 4 novembre e ammodernamenti l’amministrazione investirà per la struttura circa 270 mila euro. “La scuola è al primo posto nell’agenda della nostra amministrazione. – spiega la Bresciani – In pochi mesi consegneremo alla città due plessi completamente rinnovati, più moderni, belli e sicuri”.