Tradizioni: San Martino dal mare alla terra, menu speciali in 14 ristoranti di Pietrasanta

Stampa, 4 nov 13:39 ·
Vai a:   articolo principale       

Menu speciali per San Martino in 14 tra ristoranti, osterie, cantine, pizzerie e locande di Pietrasanta. Dalle “tapas” rivisitate in chiave toscana ai classici piatti della tradizione locale come il tordello versiliese al ragù di carne chianina, la pappa al pomodoro ed il coniglio alla cacciatora, dalle alle portate di pesce come la carbonara di mare o il filetto di baccalà ai ceci al dessert di castagnaccio con ricotta e cacao: sono solo alcuni degli oltre cento piatti nei menu di Pinocchio, Il Posto, Il Casato, inCarne, Locanda del Gusto, Le Bar’A Vins, Trattoria Pizzeria Betty, Trattoria Gatto Nero, Trattoria Peposa, Osteria Barsanti 54, Arte & Gourmet, La Volpe e l’Uva, Ristorante Enoteca Alex, La Rocchetta.

Da oggi e fino al 14 novembre, sia a pranzo che a cena, il mondo della gastronomia cittadina partecipa alla grande evento autunnale di Pietrasanta in programma sabato 9 e domenica 10 novembre nel centro storico proponendo a turisti, foodlovers, appassionati della cucina una miriade di piatti della tradizione e ricette rivisitate di mare e di terra. Promossa dal Comune di Pietrasanta, la Fiera dedicata al Santo Patrono è uno degli appuntamenti enogastronomici più importanti del calendario di Pietrasanta che mette in agenda, lungo tutto il weekend, insieme alla mostra mercato enogastronomica per le vie del centro (dalle 9.00 alle 19.00) con protagonisti una quarantina di produttori, tante iniziative culturali e di intrattenimento a partire dall’apertura straordinaria dei musei e delle mostre in allestimento nel Chiostro e ed in Municipio fino al Luna Park in Piazza Tommasi (ex Pesa).

Già iniziata la promozione dei menu attraverso la distribuzione di brochure dedicate tra alberghi ed attività commerciali oltre che sul web e social e sul sito www.comune.pietrasanta.lu.it dove può essere scaricata la versione cartacea. “Arte, cultura, mare e buon cibo. La proposta gastronomia dei ristoranti– spiega Alberto Stefano Giovanetti, Sindaco di Pietrasanta – è un elemento di richiamo molto importante per la nostra proposta turistica complessiva. Il settore è cresciuto moltissimo e così anche il livello della ristorazione. Sono stati fatti investimenti importanti sia dai privati che dal pubblico per rendere il centro storico accogliente, ordinato, pulito e sicuro. Fattori che uniti insieme costruiscono il quotidiano successo di Pietrasanta. La prima edizione delle Stelle di Pietrasanta, a settembre, e che riproporremo ogni anno, aveva proprio questo obiettivo: rafforzare l’immagine della nostra ristorazione e farla conoscere ad un pubblico sempre più internazionale. San Martino è un’altra bella occasione per sedersi al tavolo in compagnia ed apprezzare la cucina dei ristoranti di Pietrasanta”.