Femminicidio: anonimi abitanti borgo testimonial contro violenza di genere, ultimo weekend per vedere mostra “Sporcami l’Anima” a Pietrasanta

Stampa, 29 nov 10:28 ·
Vai a:   articolo principale       

Sono gli “sconosciuti” abitanti del piccolo borgo di Torano, ai piedi delle cave di marmo di Carrara, comunità simbolo contro la violenza di genere ed il femminicidio, i protagonisti della mostra “Sporcami l’Anima” nata da un progetto di Emma Castè che si chiude domenica 1 dicembre nella Sala delle Grasce.

I 32 scatti firmati dalla fotografa Giulia Guadagni dipingono, con straordinaria efficacia e penetrazione, gli aspetti della violenza di genere che travolge uomini e donne, senza alcuna distinzione. La mostra, che aveva debuttato lo scorso giugno proprio a Torano incontrando un enorme successo di pubblico e visibilità da parte dei media anche nazionali, è una delle iniziative promosse dal Comune di Pietrasanta e dall’Assessorato alle Pari Opportunità in collaborazione con Torano Notte e Giorno per sensibilizzare la comunità nella settimana della Giornata Internazionale della Violenza di Genere. La mostra sarà visitabile dalle 16.00 alle 19.00 fino al 1 dicembre (giorno chiusura il lunedì).