Tradizioni: verso San Biagio, duecento espositori per festa santo protettore della gola

Stampa, 15 gen 13:49 ·
Vai a:   articolo principale       

Duecento espositori per la festa del santo protettore della gola. Sono numeri ancora una volta da record quelli che caratterizzeranno la prossima edizione della storica fiera di San Biagio in programma lunedì 3 e martedì 4 febbraio nel centro storico di Pietrasanta.

Promossa ed organizzata dal Comune di Pietrasanta, la Fiera di San Biagio si conferma tra gli appuntamenti più attesi e sentiti in Versilia. Tante come sempre le iniziative, tra sacro e profano, che accompagnano la due giorni: devozione, agricoltura e filiera corta, artigianato e opere dell’ingegno, enogastronomia e menu speciali nei ristoranti, cultura ed arte con musei e mostre ma anche shopping e divertimento con il Luna Park in piazza Tommasi (ex Pesa). “San Biagio – spiega il Sindaco, Alberto Stefano Giovannetti – è uno degli appuntamenti invernali più partecipati non solo dai pietrasantini. Nel tempo è diventata una festa per tutta la Versilia che si è sviluppata attorno alla ricorrenza del santo protettore della Gola che richiama tantissimi fedeli nel nostro Duomo di San Martino. Dal punto di vista logistico non ci sono mutamenti rispetto allo scorso anno: la mostra agro-zootecnica sarà in Piazza Matteotti ed i banchi degli espositori saranno dislocati tra Piazza Duomo, via Mazzini, Piazza Statuto, via Oberdan, le corti dei Glicini e Lotti, il km zero con le associazioni degli agricoltori in Piazza Crispi. Sarà come ogni anno una bella festa per le famiglie e per tutta la nostra comunità”.

Fiera, mostra, cucina e Luna Park. Gli animali della fattoria in Piazza Matteotti con la mostra agro-zootenica, i prodotti tipici lungo il viale Oberdan, la filiera corta degli agricoltori in Piazza Crispi, l’artigianato e gli hobbisti nella cornice di Corte Lotti e Corte dei Glicini ed il Luna Park in Piazza Tommasi: saranno oltre duecento gli espositori protagonisti di San Biagio arrivati da tutta la Toscana e da molte regioni italiane. Presenti anche numerose associazioni. E per i più piccoli non mancheranno animazione, musica e laboratori. L’altra bella tradizione è quella dei menu speciali nei ristoranti, osterie, enoteche e cantine di Pietrasanta che propongono il meglio della cucina locale versiliese e toscana. Non solo tradizione. San Biagio, a Pietrasanta, non poteva che essere anche arte e cultura. Tutti i musei cittadini e le mostre (ingresso libero) saranno ovviamente aperte. L’altro elemento immancabile di San Biagio è l’arrivo delle attrazioni del Luna Park in Piazza Tommasi dedicato ai giovani e alle famiglie.