Sicurezza: automobilista ubriaco semina panico in città, “inseguito” da cittadino e fermato Polizia Municipale

Stampa, 1 feb 13:10 ·
Vai a:   articolo principale       

Cinque minuti di terrore nelle strade cittadine di Pietrasanta che potevano trasformarsi in tragedia. Un’auto che percorre a zig-zag prima la via provinciale di Vallecchia, poi il centro storico e la via Aurelia invadendo l’altra carreggiata e facendo “lisci” a pedoni e auto parcheggiate nel tragitto della sua folle corsa. E’ successo giovedì 30 gennaio, poco dopo le 18.00 e solo l’intervento provvidenziale di un cittadino ha evitato che l’auto, guidata da un versiliese, potesse provocare incidenti.

A renderlo noto è la Polizia Municipale del Comune di Pietrasanta che ha atteso i risultati delle analisi del sangue che hanno confermato che l’uomo aveva un tasso alcolemico superiore di quasi 6 volte al limite consentito dalla legge (0,5g/litro). L’auto, intercettata e bloccata da una delle tre pattuglie della Polizia Municipale attivate lungo la via Aurelia, in prossimità di via Marella ed in direzione Viareggio, era guidata da un uomo, residente in Versilia, in visibile stato confusionale. “Se la sua corsa non à finita in dramma – spiega Giovanni Fiori, Comandante della Polizia Municipale – è perché un cittadino lo ha praticamente pedinato con la sua auto mentre segnalava al telefono la sua posizione passo dopo passo al nostro comando. Sono stati cinque minuti di grandissima tensione. La sua segnalazione è stata di vitale importanza per l’incolumità dell’automobilista, che non era nelle condizioni di guidare, e della comunità. Non si è girato dall’altra parte come spesso accade. Lo ringrazio a nome del comando per quello che ha fatto. E per fortuna nessuno si è fatto male”. L’automobilista ubriaco è stato deferito all’autorità giudiziaria, il veicolo con cui circolata è stato sequestrato e la sua patente immediatamente ritirata. Congratulazioni alla Polizia Municipali, ma soprattutto ringraziamenti al cittadino arrivano dall’assessore alla Polizia Municipale, Andrea Cosci: “Bravissima la nostra Municipale che disinnescato un pericolo – spiega – e grazie al cittadino per il suo straordinario senso di civiltà”.