Emergenza sanitaria: Sindaco scrive al Governo, subito misure efficaci a sostegno turismo e lapideo

Stampa, 6 mar 14:34 ·
Vai a:   articolo principale       

Il Comune di Pietrasanta ha chiesto ufficialmente al Governo di attivare subito le misure di sostegno a due comparti chiave del territorio comunale e versiliese: quello turistico ricettivo e quello della filiera del lapideo. La lettera, a firmata dal Sindaco, Alberto Stefano Giovannetti e dall’Assessore al Turismo e alla Cultura, Senatore Massimo Mallegni è stata indirizzata ai ministri competenti: il Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri e al Ministro dello Sviluppo Economico, Stefania Patuanelli e per conoscenza ai dirigenti del dipartimento finanze nazionale e provinciale.

L’iniziativa è stata decisa al termine di una serie di incontri con le categorie, in particolare Federalberghi e Cosmave, che avevano manifestato insieme alla preoccupazione per lo stato attuale dell’emergenza sanitaria gli immediati contraccolpi sui fatturati. Il turismo (116 le strutture), già oggi, ha patito la cancellazione della quasi totalità delle prenotazioni, il lapideo (oltre 2mila imprese e 4.320 addetti nel solo distretto apuoversiliese), settore fortemente legato all’export, il crollo degli ordinativi. “Chiediamo al Governo, ai Ministri competenti – scrivono sindaco Giovannetti ed assessore Mallegni – di attivare gli interventi straordinari con immediate ed efficaci misure di sostegno al comparto turistico ricettivo e al lapideo. E’ importante farlo subito così come è importante evitare di far cadere il paese ancora più nel panico di quello che già sta vivendo. Diverse sono le misure elencate dalle imprese che potrebbero tamponare le conseguenze più dolorose e pesanti dell’emergenza. Dobbiamo consentire alle imprese e ai lavoratori di su superare questo straordinario momento di crisi”.

In allegato alla lettera il Comune di Pietrasanta ha inserito alcune delle misure proposte dalle imprese che vanno dal posticipare di due mesi le scadenze per il pagamento di Imu e Tari all’applicazione dello stato di temporanea ed obiettiva difficoltà per le imprese turistiche. “Il nostro compito è ancora di più oggi quello di stare vicino alle imprese e alle famiglie. - commentano il Sindaco Giovannetti e l’Assessore Mallegni – Come amministrazione faremo tutto quello che è possibile fare per sostenere il sistema”.