Emergenza Sanitaria: comunità invoca la sua Madonna del Sole, vinse la peste nel 1630

Stampa, 14 mar 09:50 ·
Vai a:   articolo principale       

La comunità di Pietrasanta invoca la Madonna del Sole che vinse la peste nel 1630.

Sarà scoperta, in via del tutto eccezionale, la sacra immagine incoronata il 24 maggio 1868 e custodita all’interno del Duomo di San Martino a Pietrasanta in occasione della santa messa che il parroco Don Stefano D’Atri, celebrerà domenica 15 marzo alle ore 11.00 a porte chiuse. Si tratta di evento del tutto straordinario.

L’iniziativa è sostenuta dal Comune di Pietrasanta che sta lavorando per organizzare la diretta streaming della celebrazione o almeno della parte dello scoprimento del sacro dipinto.

“La nostra Madonna del Sole – spiega Don Stefano d’Atri – ci aiuterà anche in questa occasione così come ha fatto tante altre volte. Ci ha già salvato da carestia e peste. Ci salverà anche in questo momento molto difficile e rappresenterà, per tutti noi, un segno di speranza e prospettiva. Per le ragioni che tutti noi conosciamo la Santa Messa sarà celebrata a porte chiuse. Ma stiamo lavorando, insieme all’amministrazione comunale, per portare questo evento nelle case di tutti”.

Nel 2018 erano stati celebrati i 150 anni dall’incoronazione della Madonna del Sole.

L’evento del 1630 è stampato nei libri di storia. Nell'ottobre del 1630 il morbo si diffonde nel territorio della Repubblica di Lucca e vi infierisce per un anno causando 25.000 vittime. Di fronte a così grande flagello il popolo di Pietrasanta, atterrito, “voti porgeva a questa Santa Immagine, ma però senza pompa alcuna; sicché, fatte dare dal Magistrato di Sanità della Terra quelle disposizioni umane che credè utili ad allontanare il morbo, pose la sua fiducia nella Beata Vergine: e mentre all'intorno di Pietrasanta cadevano giornalmente molte vittime, adunavasi tranquillo il Municipio, nel 22 aprile 1631, ed atteso la preservatione e conservatione di questa Terra e suo Capitanato dal presente contagio che travaglia Italia tutta , proponeva solenne voto a questa immagine di Maria”.

Fu invocata anche nel 1944 per scongiurare i bombardamenti della guerra.