Scuola: energia sole dimezza bolletta Rodari, è primo plesso rinnovabile

Stampa, 6 apr 15:33 ·
Vai a:   articolo principale       

La metà del fabbisogno annuale di energia elettrica della scuola Rodari di Tonfano sarà garantito dall’energia solare. E’ terminata l’installazione dell’impianto fotovoltaico alla scuola di via Ficalucci che sarà, lo è già di fatto, la prima scuola pietrasantina ad essere alimentata con energia rinnovabile e quindi pulita. L’energia solare consentirà di dimezzare i costi della bolletta dell’intera struttura oltre a garantire tutta una serie di benefici in materia di efficientemento energetico e sostenibilità ambientale. La scuola era stata dotata, la scorsa estate, anche di un impianto di climatizzazione per la produzione di aria calda in inverno e fredda in estate per garantire l’attività delle colonie estive.

L’intervento, voluto dall’amministrazione di Alberto Stefano Giovannetti, è il primo di una serie di progetti di efficientamento energetico che interesseranno sette plessi scolastici del Comune di Pietrasanta (oltre alla Rodari, Grimm, elementare Mancini, Barsottini, Mutti, Ricci e Forli). “La scuola – spiega Francesca Bresciani, Assessore alla Pubblica Istruzione – è al primo posto della nostra azione amministrativa. Abbiamo investito ed investiremo tantissimo nei nostri plessi per renderli sicuri, moderni, efficienti, funzionali e moderni. Quasi un quinto degli investimenti totali, circa 8 milioni dei 41 previsti, saranno riversati sulla città”. La voce principale degli investimenti, in ambito dei plessi scolastici, è rappresentata dal maxi finanziamento per il nuovo polo di Tonfano (circa 6 milioni) che riunirà sotto lo stesso tetto la Santini, la Bibolotti e le elementari della Quadrellara e che sarà il più moderno e green plesso della Versilia.