Emergenza sanitaria: l’appello del Sindaco, niente pranzi “allargati”, picnic o gite

Stampa, 10 apr 14:27 ·
Vai a:   articolo principale       

Niente pranzi di Pasqua “allargati” ad amici e parenti anche se vivono nella casa accanto, ma nemmeno picnic all’aria aperta o gite incoscienti fuori porta. L’appello parte nuovamente dal Sindaco, Alberto Stefano Giovannetti che chiede ai cittadini di non lasciarsi tentare dal periodo pasquale e dalle belle giornate.

Negli scorsi giorni il primo cittadino aveva rivolto un appello ai proprietari delle “seconde case” a restare nell’abitazione principale e non mettersi in auto poiché gli accessi alla città, casello autostradale Versilia ovviamente compreso, saranno controllati. I controlli, a Pietrasanta, da parte della Municipale coordinata dal Comandante Giovanni Fiori sono sempre stati quotidiani su tutto il territorio. Lo dicono i numeri: 136 cittadini tra denunciati e sanzionati, 98 gli esercizi controllati di cui 1 denunciato e 2146 controlli complessivamente tra persone ed auto. 2 i cittadini deferiti per falsa attestazione. “Se non vogliamo allungare questa agonia restiamo a casa. Non riunite le famiglie e scordatevi la Pasquetta fuori porta. – ribadisce Giovannetti – Per tutto il ponte pasquale i controlli saranno intensificati su tutto il territorio con particolare attenzione alla nostra spiaggia e al litorale. Non lasciatevi tentare perché le sanzioni sono pesanti per chi viola le regole. Mi appello al buonsenso e alla responsabilità anche di chi è tentato nel mettersi alla guida per raggiungere la nostra città. Rassegniamoci ad una Pasqua diversa. Serve ancora un po’ di sacrificio da parte di tutti. L’obiettivo è troppo importante”.