Emergenza Sanitaria: via libera a mercati settimanali di Tonfano, centro storico e Vallecchia

Stampa, 28 apr 14:27 ·
Vai a:   articolo principale       

Via libera ai mercati settimanali di Pietrasanta, Vallecchia e Tonfano ma per il momento dei soli generi alimentari. Il primo a ripartire, dopo lo stop a causa dell’emergenza sanitaria, sarà quello del giovedì mattina di Pietrasanta. Poi toccherà sabato al mercato di Piazza Villeparisis a Tonfano. Per Vallecchia ci sarà da attendere il prossimo venerdì a causa della concomitanza con il 1 maggio. Dopo i cimiteri cittadini – Pietrasanta è stato il primo comune in provincia di Lucca a riaprirli al pubblico – si tratta di un altro graduale passo verso una pezzo di normalità.

La presenza dei mercati settimanali di generi alimentari è considerata dall’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti strumento di approvvigionamento di beni di prima necessità molto importante soprattutto per categorie come gli anziani che hanno più difficoltà a muoversi e raggiungere supermercati ma anche per i residenti che possono trovare sotto casa quanto necessario con cadenza settimanale. Per garantire l’apertura dei mercati e senza rischi, l’amministrazione Giovannetti ha preso tutte le precauzioni. Come? Attraverso il riposizionamento temporaneo degli operatori nelle piazze. I banchi saranno infatti posizionati distanti l’uno dall’altro e la presenza dei clienti sarà organizzata con corsie unidirezionali. “Abbiamo preso tutti gli accorgimenti necessari – spiega il sindaco, Alberto Stefano Giovannetti – per garantire un altro passo verso la normalità anche se al momento restano purtroppo ancora esclusi gli ambulanti dei generi non alimentari per cui, se questo lockdown continuerà con queste modalità, sarà necessario iniziare ad immaginare soluzioni alternative come mercati con perimetri di svolgimento più ampi o addirittura settoriali. Il nuovo decreto del 4 maggio ha deluso tutti. Mi aspettavo più coraggio anche nel rispetto rigoroso e ferreo di tutte le precauzioni del caso. Ci sono ancora troppe categorie, troppe imprese, lavoratori sospese e senza nessuna certezza. Ancora un mese così e sarà pandemia sociale”.

Ma vediamo le regole per fare la spesa ai mercati: sono obbligatori mascherine e guanti sia per gli operatori commerciali che per i clienti, fra le persone in fila deve essere rispettata la misura di due metri l’una dall’altra e sono vietati gli assembramenti di persone. È compito e responsabilità del commerciante far rispettare le misure di sicurezza “tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza di almeno un 1,80 metri” secondo quanto previsto dall'Ordinanza Regionale n° 38 del 18 aprile 2020. Saranno dunque ripristinati anche i divieti di sosta nelle aree di esecuzione dei mercati.