I residenti di Strettoia-Montiscendi possono andare a fare la spesa anche in un comune limitrofo. Il Comune di Pietrasanta ha sottoposto alla Prefettura di Lucca, in seguito alle misure per il contenimento del contagio che prevedono il “divieto di spostamento da un comune all’altro”, una richiesta di chiarimento.

La Prefettura ha risposto nel pomeriggio di lunedì 23 marzo e il Comune di Pietrasanta darà disposizione a tutte le Forze dell'ordine che effettuano i controlli sul territorio di consentire agli abitanti di questa frazione di raggiungere i supermercati e i punti di conferimento dei rifiuti situati nel territorio di Pietrasanta, in alcuni casi dovendo anche attraversare il Comune di Seravezza.

Il Governo, inoltre, nel vademecum, stabilisce un principio base: la spesa deve essere fatta nel posto più vicino a casa o, per chi non lavora a casa, al luogo di lavoro. Fanno eccezione tre particolari casistiche: ci si può spostare dal comune di residenza se il punto di vendita più vicino si trova effettivamente in un comune limitrofo, se nell’urgenza di acquistare un bene non reperibile nel comune di residenza si debba raggiungere un comune limitrofo, o se il comune di residenza non ha punti vendita.

Per ogni casistica è necessario dotarsi di autocertificazione in caso di controllo da parte delle forze dell’ordine. La non veridicità costituisce reato.