Centri estivi: comune avvia indagine su interesse famiglie, amministrazione al lavoro per garantire servizio in sicurezza

Stampa, 22 mag 13:56 ·
Vai a:   articolo principale       

Comune di Pietrasanta al lavoro per organizzare i centri estivi a luglio ed agosto. E’ stata pubblicata sul sito www.comune.pietrasanta.lu.it l’indagine rivolta ai genitori dei bambini/e di età tra i 3 ed i 14 anni, per conoscere la reale domanda da parte delle famiglie di questo importante servizio in prossimità del periodo estivo.

“In attesa delle Linee Guida della Regione Toscana che permettano l'eventuale apertura dei centri estivi in totale sicurezza, con indicazioni dettagliate – spiega Francesca Bresciani, assessore alla pubblica istruzione – abbiamo fatto partire una ricognizione per capire, alla luce anche della situazione, quale sarebbe la partecipazione ai centri estivi per permetterci di organizzare le attività al meglio nel rispetto di quelle che saranno anche le indicazioni e le misure per garantirne lo svolgimento in sicurezza. In questa fase è necessario programmare. La volontà della nostra amministrazione – precisa la Bresciani - è quella di garantire questo servizio molto importante per le famiglie, ma è anche un segnale di ritorno alla graduale normalità soprattutto per i bambini che hanno dimostrato di essere piccoli eroi in questo periodo di regole e prescrizioni”. La risposta all’indagine, precisano dall’ufficio scuola, non costituisce in alcun modo, iscrizione per la partecipazione, né dà diritto di priorità sulla eventuale iscrizione al servizio stesso, qualora attivato.

Nel frattempo la prossima settimana partiranno anche i nuovi interventi alla “Colonia Marina” del Nimbus Club di Focette, stabilimento balneare che ospita i centri estivi e molte attività ludico-ricreative per disabili. Si tratta di ulteriori interventi di adeguamento ed abbattimento delle barriere architettoniche eseguiti dall’amministrazione comunale di Pietrasanta per rendere ancora più sicuro e funzionale lo stabilimento. Nella fattispecie sarà realizzato un bagno per portatori di handicap insieme a nuove pavimentazioni esterne per poter consentire a tutti di poter partecipare agevolmente ed in autonomia alle attività ricreative che vengono organizzate. “Investiamo sulla piena inclusività di uno spazio che, in questi anni, è diventato un punto di riferimento per le associazioni del nostro territorio attraverso progetti innovativi. – conclude la Bresciani – L’abbattimento delle barriere architettoniche è uno degli impegni che ci siamo presi con i cittadini”.