Il manifesto di Marcello Giorgi

I manifesti del Carnevale, ult. agg. 03.12.16 -
Vai a:   articolo principale       

Marcello Giorgi è nato a Pietrasanta nel 1962, dove vive e lavora.

Ha studiato presso il locale Istituto Statale d’Arte “ Stagio Stagi”, inserendosi giovanissimo nell’ambiente artigianale ed artistico della versilia.

A sedici anni è, infatti, attivo presso la Fonderia Artistica “Mariani”, dove ha modo di apprendere le tecniche di fusione a cera persa e della lavorazione del bronzo, a fianco d’esperti artigiani.

Nel 1988 termina l’esperienza decennale di fonderia, per avventurarsi nel campo artistico, sollecitato dallo scultore polacco Jgor Mitoraj, che lo vuole come assistente nel suo studio.

Durante il periodo in cui egli lavora fianco a fianco con tale Maestro, completala conoscenza dell’arte figurativa, acquisendo un senso di grande plasticità e il culto della forma pura.

Maturando successivamente la volontà di seguire un autonomo percorso, nel 1991 apre il suo laboratorio di scultura a Pietrasanta, mettendo a frutto le varie esperienze passate, iniziando un’attiva collaborazione con molti dei maggiori artisti contemporanei.

Le varie collaborazioni, permettono a Marcello Giorgi di spaziare nel mondo dell’arte, imparando ad apprezzare tutta la scultura, da quella figurativa nel senso più classico del termine, alla concettuale, all’astratta ecc.

La sua natura legata al classicismo ed alla grande tradizione artigianale versiliese, lo porta in ogni modo ad amare soprattutto la scultura tradizionale, per mezzo della quale riesce ad imporsi anche come ritrattista.

Le numerose sculture poste oggi in istituti museali, piazze pubbliche od acquisite da collezionisti privati, stanno dimostrando la sua inesausta attività.

Dal 2006 concentra il suo lavoro sopratutto nella realizzazione di opere personali dove può esprimere al meglio la sua sensibilità, iniziando questo nuovo percorso dalla sua città natale, realizzando nel 2007 una mostra personale nel complesso museale di S. Agostino Pietrasanta.

Camillo Bersani presenta MARCELLO GIORGI

L'arte di Marcello Giorgi è una pianta che affonda le radici nella fertile terra della Versilia. A Pietrasanta egli ha maturato la sua personalità d'artista raccogliendo con devozione filiale la lezione dei grandi che ci hanno preceduto, per avvalersene nell'esplorare la nuova realtà del suo tempo.

Talvolta, guardando Marcello Giorgi lavorare, ammiravo l'amore che si rifletteva nei suoi atti. Le sue dita toccavano delicatamente l'argilla ricavandone purezza e forza di volumi, pareva che un dettato interiore lo guidasse; e mi chiedevo donde muovesse quella voce, per quale via si manifestassero quei suggerimenti. Ma già avvertivo la risposta: è il mistero dell'arte.