Leggere fa bene a tutti, grandi e piccoli, e migliora la qualità della vita: Pietrasanta ci crede da sempre, ora più che mai.

Grazie alle buone pratiche attuate per incrementare gli indici di lettura e alle iniziative messe in atto di concerto con le librerie, le associazioni e altre istituzioni che promuovono sul territorio attività e progetti specifici, Pietrasanta aspira ad ottenere dal Cepell (Centro per il Libro e la Lettura) per il biennio 2022-2024 la qualifica di “Città che legge”.

Questa volontà ha impegnato l'Amministrazione Comunale a redigere e promuovere la sottoscrizione un ‘Patto per la Lettura’ volto a realizzare una rete di collaborazione tra realtà culturali con lo scopo di diffondere e valorizzare la lettura come strumento di benessere individuale e sociale, attraverso un'azione coordinata e congiunta.

Condividere le finalità e gli obiettivi del Patto consentirà di creare una rete tra realtà diverse che lavorano insieme per la promozione del libro e della lettura attraverso attività, percorsi e progetti condivisi.

Sono invitati ad aderire non solo i rappresentanti delle realtà istituzionali, associative e culturali ‘storiche’ del Comune di Pietrasanta, ma anche chiunque voglia cogliere la sfida di creare una rete di collaborazione permanente tra tutte le realtà attive non solo nel territorio comunale interessate a rendere la lettura uno strumento educativo diffuso.

L’intento del ‘Patto per la Lettura’ è riconoscere e sostenere la crescita socioculturale attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso in grado non solo di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva (così da rendere il libro e la lettura un’abitudine sociale, allargando conseguentemente la base dei lettori), ma anche e soprattutto di essere strumento per interpretare le dinamiche e i mutamenti del nostro tempo.

La sottoscrizione del ‘Patto per la Lettura’ tende, in concreto, a creare una rete territoriale che comprenda tutte le professionalità (educatori, insegnanti, librai, associazioni culturali, artisti, storici, studenti, professionisti a vario titolo della cultura) della filiera del libro insieme a tutte quelle figure che, insieme, possano offrire percorsi di accompagnamento della cittadinanza, dei più piccoli, degli anziani.

Possono presentare domanda di adesione al ‘Patto’: istituzioni pubbliche, case editrici, librerie, autori e lettori organizzati in gruppi e associazioni, scuole, imprese private, associazioni culturali e di volontariato, fondazioni bancarie, ecc.; soggetti aventi esperienza e professionalità nel settore dell’inclusione sociale e socio culturale anche attraverso la lettura, l’editoria, la cultura; scuole di ogni ordine e grado; istituti, enti, associazioni, realtà sociali che dimostrino di aderire ai principi del ‘Patto per la Lettura del Comune di Pietrasanta’ o che svolgano o vogliano svolgere attività di promozione della lettura coordinata e collettiva, orientata alla diffusione e valorizzazione della lettura come strumento di benessere individuale e sociale - così da raggiungere il maggior numero di cittadini - per la crescita culturale, sociale e civile della comunità.


Documenti