Grandi Opere: Museo Mitoraj, l’annuncio del sindaco Giovannetti

Ufficio Stampa 01.12.2020 16:56
Vai a:   articolo principale       

“Questa mattina si è chiusa la gara pubblica. Entro la fine dell’anno partiranno finalmente i lavori per l’allestimento del Museo Mitoraj”: a darne l’annuncio è il sindaco, Alberto Stefano Giovannetti al termine dell’apertura delle buste. Sotto l’albero di Natale i pietrasantini, e gli appassionati sparsi in tutto il mondo delle opere di Igor Mitoraj, trovano la certezza di una grande opera culturale destinata a garantire alla città presenze, promozione e prestigio nei prossimi anni. Il Museo dedicato all’artista franco-polacco nascerà sfruttando la straordinaria architettura dell’ex mercato coperto nelle scorse settimane interessato da interventi di sgombero e demolizione dei locali e delle strutture non idonee.

“E’ un momento importante per la nostra città e per il suo futuro sviluppo culturale e turistico. – spiega il primo cittadino – Il Museo Mitoraj, che ospiterà la più completa ed importante collezione dell’artista donata dagli eredi del Maestro, è una delle opere principali del nostro mandato elettorale. L’affidamento dei lavori ci consentirà di completare il secondo step del progetto vero e proprio del Museo Mitoraj del valore di 2,4 milioni di euro che camminerà a fianco del cantiere per la sistemazione della parte esterna, intendo quindi la piazza d’ingresso fronte via Oberdan, e degli allestimenti interni dell’importo di circa 1,5 milioni di euro. Contestualmente siamo pronti anche a portare in commissione regolamenti la bozza dello statuto della nascente fondazione Mitoraj per metterla in condizioni di iniziare a lavorare il prima possibile”.

Grandi spazi luminosi, minimalismo e contemporaneità: sono queste le caratteristiche del progetto dello studio Obr. Le opere esposte nel Museo saranno donate dagli eredi di Mitoraj. Il museo è destinato a trasformare l’ex mercato coperto, nel cuore urbano della città, in una struttura moderna capace di spingere anche la riqualificazione complessiva delle aree esterne sia dal punto di vista dell’accoglienza, dell’immagine, del decoro, della sicurezza e della promozione. “Non sarà solo un museo bellissimo, unico nel suo genere dedicato ad un grande artista, Mitoraj, che qui tutti amano, ma sarà anche un volano per riqualificare l’area circostante, anche dal punto di vista urbanistico, e per il sistema turistico e culturale della Versilia e della Toscana. – ricorda Giovannetti – I musei non nascono per caso. Nascono dove c’è futuro”.