Cultura: #Pietrasanta365 è già nel 2021, 160 mila presenze da eventi ed attività di promozione

Ufficio Stampa 14.12.2020 13:48
Vai a:   articolo principale       

160 mila presenze dai principali eventi artistici e culturali nel 2021. E’ la previsione del Comune di Pietrasanta che attraverso il progetto di destagionalizzazione integrata della comunicazione #Pietrasanta365 ha partecipato al bando della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. L’obiettivo è intercettare il contributo del bando per Progetti ed Attività Culturali della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca per finanziare il potente calendario di iniziative. Covid permettendo naturalmente.

Un’attività, quella di ricerca di finanziamenti che l’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti, ha dimostrato di saper fare bene ottenendo quasi 11 milioni di euro di contributi tra statali, regionali ed appunto da fondazioni bancarie. L’amministrazione comunale ha le idee molto chiare sul fronte della programmazione culturale; idee che l’ufficio cultura, su indicazione del primo cittadino, ha messo nero su bianco nel progetto #Pietrasanta365. Un mare di arte e cultura”. La stima del progetto prevede circa 160 mila presenze.

“Molto dipenderà dalla pandemia e di questo ne siamo perfettamente consapevoli. – anticipa il sindaco, Alberto Stefano Giovannetti – Ma questo non ci deve impedire di prepararci al ritorno alla normalità consapevoli che sarà graduale e programmare. Con #Pietrasanta365 abbiamo iniziato e tracciato un percorso innovativo, mai veramente strutturato, per creare i presupposti per intercettare presenze tutto l’anno investendo in una calendario di eventi di qualità e comunicazione online e offline. Il nostro approccio è quello di modificare progressivamente l’immagine di una realtà turistica prettamente legata alla stagione estiva come è Pietrasanta, e come è la Versilia, per renderla possibile durante tutto l’arco dell’anno. E’ un percorso che dipende dagli eventi e dalla capacità di creare contenuti sempre nuovi pianificandoli e promuovendoli soprattutto attraverso i social. La pandemia – analizza – ha rallentato la nostra spinta ma siamo pronti a ripartire non appena sarà possibile”.

Così il Comune di Pietrasanta ha presentato il progetto alla Fondazione Banca del Monte di Lucca. “Un viaggio alla ricerca di un’emozione che dura 365 giorni l’anno. Pietrasanta è spiaggia, arte, cultura, divertimento, ma soprattutto buon vivere. Una identità che diventa ispirazione di un calendario d’intrattenimento destinato alturista così come alla comunità locale che, consapevole del proprio patrimonio di risorse, chiede un maggior coinvolgimento e una puntale conoscenza dello stesso”. “La Fondazione – precisa il primo cittadino – ha dimostrato grande attenzione ai nostri progetti e alle nostre proposte. Sono sicuro che anche questa volta avrà grande considerazione della nostra volontà di andare avanti con qualità. Se Pietrasanta cresce, cresca tutta la Versilia”.

Nel progetto sono state inserite gli eventi per cui l’amministrazione ha richiesto un contributo alla Fondazione Banca del Monte di Lucca a partire da quello che è il motore delle presenze nel centro storico e sul territorio. L’arte. L’amministrazione comunale ha previsto, per il 2021, ben 30 eventi espositivi di livello per complessive 100 mila presenze spalmate nell’arco dell’anno. Tra gli eventi espositivi internazionali spiccano le grandi mostre di Tano Pisano, la collettiva Italian New Brow e la personale di Giuseppe Veneziano. Eventi di sicuro richiamo attorno a cui ruoteranno gli eventi espositivi della Sala delle Grasce, della Sala del San Leone, della Sala dei Putti e della Sala del Capitolo. Ed ancora l’Arte del Cavallo. Confermati gli eventi storici come il Premio Internazionale Barsanti e Matteucci ed il Premio di Poesia Carducci, la prestigiosa rassegna “Pietrasanta in Concerto” diretta ed ideata dal maestro Michael Guttman, il Dap Festival e Pietrasanta Medievale. Entrano stabili nella programmazione l’alta cucina con “Le Stelle di Pietrasanta” a settembre, il Dap Festival, il festival dell’editoria Libropolis e della Filosofia “Sophia” su cui l’amministrazione crede molto, la Festa del Pontile ed altri eventi a tema di promozione delle tipicità locali.