Arte: il centro storico è già orfano di “Peace Frame”, lo spettacolare smontaggio tra la curiosità dei passanti

Ufficio Stampa 15.02.2021 14:26
Vai a:   articolo principale       

E’ il turno di “Peace Frame”. La monumentale cornice dell’americano Nall che domina l’ingresso di via Mazzini-Piazza Crispi arrivando dal parcheggio di Piazza Statuto diventata, dal giorno della sua collocazione nel 2006, una delle principali attrazioni artistiche del centro storico è stata smontata e trasferita per il restauro. La scultura era stata donata alla città di Pietrasanta dall'Alabama State Council on the Arts. La spettacolare azione di smontaggio è stata seguita da curiosi e passanti. Per tutti la domanda era una sola: “la scultura tornerà vero?”.

Il restauro, affidato alla Fonderia Versiliese, prevede un intervento conservativo. La previsione è di riposizionare la scultura entro il mese di marzo. A darne notizia è stato il sindaco sulla sua pagina Facebook: “Peace Frame ci saluta. E’ un arrivederci. Tornerà bella come il primo giorno”.

Sul posto per seguire i lavori c’era il direttore dei Musei Civici, Chiara Celli. Il restauro della cornice di Nall rientra nell’ambito di una serie di interventi programmati dall’amministrazione comunale.

Negli scorsi giorni erano state restaurate, e già riposizionate nella loro posizione originale, “I Tre pugni di Cortina”, “L’Adoratrice del Sole” di Maria Gamundi e “Torso 175” di Roberto Santo. Tra le opere restaurate nel 2020, lo ricordiamo, ci sono il “Prometeo” di Alessandro Tagliolini a Motrone e la “Donna” di Costantino Nivola nella piazzetta Sant’Antonio, “Double Epée” di Sophia Vari - che ne ha commissionato il restauro - che è stata ulteriormente valorizzata al centro nuova rotonda all’ex Pesa (precedentemente era posizionata all’intersezione tra via Marconi e via Avis Donatori), “Sfinge e Colomba” di Alba Gonzales tra la via Capriglia/Piazza Statuto – restauro a cura dell’artista - e “Scultura n.17” di Giovanni Da Monreale restaurate a seguito atti di vandalismo dagli autori e dagli artigiani locali.