Turismo: amministrazione punta sulla via Francigena nell’era post Covid, menu e soste del Pellegrino in bar, ristoranti e strutture ricettiva e percorso pedonale dedicato in via Casone

Ufficio Stampa 04.05.2021 14:30
Vai a:   articolo principale       

Menu e soste del pellegrino a prezzi calmierati in bar, ristoranti e strutture ricettive e percorso pedonale lungo il lato mare di via Casone dedicato alla via Francigena. La giunta municipale di Alberto Stefano Giovannetti ha approvato nell’ultima seduta due azioni che puntano a valorizzare ulteriormente il tratto della via Francigena che transita dal Comune di Pietrasanta.

“La via Francigena – spiega Alberto Stefano Giovannetti, Sindaco di Pietrasanta – rappresenta uno straordinario strumento di comunicazione e promozione su cui stiamo investendo molto. Il coinvolgimento del territorio e delle attività è molto importante per ampliare i servizi che i pellegrini si aspettano di trovare transitando dalla nostra città. L’era post Covid imprimerà – spiega ancora – una nuova spinta al turismo lento e all’aria aperta. Compito dell’amministrazione è creare le condizioni per rendere il percorso, nel tratto di nostra competenza, ben segnalato, piacevole e sicuro, aspetti su cui dobbiamo sicuramente ancora migliorare: da qui la necessità di istituire, e dico finalmente, un percorso pedonale segnalato lungo via Casone dal confine con Montignoso fino al ponte sul torrente di Strettoia”.

Dal 2015 ad oggi sono tante le iniziative attivare per legare la camminata all’identità del territorio di Pietrasanta. Il Comune di Pietrasanta ha aderito all’Associazione Europea delle Via Francigene oltre che siglato protocolli a livello regionale e provinciale. Tra le iniziative l’installazione di targhe in bronzo di benvenuto ed il cippo in marmo che segna i 450 km dalla tomba di San Pietro realizzato insieme agli Amici della Via Francigena l’attivazione del progetto “Francigena Wifi” per consentire ai pellegrini di connettersi lungo il percorso, la posizione nei prossimi giorni della cartellonistica dedicata alla Francigena in bicicletta che oggi non è presente ed ultimo il menu del pellegrino collegato alla sosta del pellegrino. Progetti di cui si sono occupati e sti stanno occupando insieme all’assessore alle tradizioni popolari, Andrea Cosci, il consigliere Sandra Da Prato.

In particolare la sosta del pellegrino prevede il coinvolgimento di bar, ristoranti, strutture ricettive attraverso la proposta di menu o colazioni tipiche, pasti e cene ma anche pernottamenti a prezzi contenuti. Gli esercizi che aderiranno all’iniziativa verranno dotati di un apposito contrassegno da apporre sulla porta di ingresso del locale e di un apposito timbro da apporre sul passaporto del pellegrino. Per comunicare e promuovere l’iniziativa sarà inoltre predisposta una brochure, disponibile anche digitalmente, per informare i pellegrini delle offerte proposte dai vari esercizi commerciali.