Sociale: 70 mila euro per nuovi buoni alimentari se non arriveranno aiuti dallo Stato, giardinieri-custodi alla Versiliana con progetto di reinserimento lavorativo

Ufficio Stampa 07.06.2021 14:36
Vai a:   articolo principale       

70 mila euro per nuovi buoni alimentari se non arriveranno aiuto dalla Stato centrale. E’ la somma che il Comune di Pietrasanta ha deciso di mettere a disposizione dei cittadini più in difficoltà per continuare a garantire l’erogazione dei buoni spesa che si sono rivelati, nel momento più acuto della pandemia, uno straordinario strumento di sostegno sociale. Le risorse erano contenute nell’ultima variazione di bilancio approvata dal consiglio comunale.

“Ci sono ancora molte situazioni di forte difficoltà che speriamo la stagione turistica possa contribuire a superare o quanto meno ad alleviare. – commenta il sindaco, Alberto Stefano Giovannetti – In due sessioni, in meno di un anno, abbiamo distribuito attraverso lo straordinario lavoro dei servizi sociali e della nostra Consulta del Volontariato 254 mila euro di buoni spesa che hanno permesso di aiutare 672 nostri concittadini. La nostra volontà è quella di provvedere direttamente al sostegno agli acquisti di prima necessità nel caso non arrivassero altre risorse per queste voci dal governo centrale. Nessuno, soprattutto i più fragili, saranno lasciati indietro”.

Ma non è l’unica novità finanziaria contenuta nell’ultima variazione di bilancio che ha previsto risorse anche per attivare un progetto pilota per la cura e la manutenzione tutto l’anno del parco della Versiliana. “La nostra volontà, che si è concretizzata con le linee di indirizzo approvate dalla giunta, è quella di facilitare gli inserimenti lavorativi delle persone in condizioni di svantaggio attraverso il coinvolgimento delle cooperative dando continuità quindi ad una strategia già sperimentata con le borse lavoro. Noi dobbiamo aiutare chi è in difficoltà oggi a diventare indipendente domani e non a continuare a restare sulle spalle della collettività. – spiega ancora Giovannetti – La Versiliana, come avevamo annunciato tempo fa, avrà finalmente custodi del verde esclusivo che si occuperanno della manutenzione dei sentieri e della cura della vegetazione. La loro presenza sarà anche un elemento di controllo e presidio. Diamo risposte a chi è in difficoltà, mettendoli nelle condizioni di iniziare un percorso di risalita sociale, e curiamo al contempo il nostro polmone più amato e frequentato come quello della Versiliana”.