Scuola: plessi sicuri e più accoglienti, al via cantieri per 2 milioni di euro a Pietrasanta

Ufficio Stampa 11.06.2021 15:54
Vai a:   articolo principale       

Al via gli interventi programmati per 2 milioni di euro nelle scuole cittadine. Archiviato un delicato anno scolastico caratterizzato dalle restrizioni a causa del Covid, possono finalmente partire i cantieri calendarizzati già nell’inverno dall’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti che interesseranno tutti i plessi cittadini. Gli interventi spaziano dai lavori straordinari di adeguamento alle prescrizioni di prevenzione incendi, sismico e di consolidamento strutturale all’efficientamento energetico fino alla rimozione dell’amianto da pavimenti e coperture e alla riparazione di servizi igienici, riprese di intonaco e tinteggiature fino alle manutenzioni sugli impianti di pompaggio antincendio e la posa di dispositivi copriradiatori e angolari paraspigoli.

“Già la prossima settimana – annuncia l’assessore ai lavori pubblici, Matteo Marcucci – partiranno i primi cantieri. L’obiettivo è sfruttare ogni giorno del periodo estivo, con le scuole chiuse, per realizzare il più importante piano di adeguamenti in chiave sicurezza ed accoglienza fin qui mai realizzato. Al ritorno in classe i bambini e gli insegnanti troveranno scuole più sicure, accoglienti, luminose e sicuramente migliori. Ringrazio l’ufficio tecnico per il grande lavoro che sta portando avanti".

Una parte degli interventi è stata suggerita e segnalata dagli istituti comprensivi e dal corpo docenti in un costante dialogo con l’ufficio scuola e l’ufficio lavori pubblici: “siamo tutti impegnati, amministratori ed istituti, docenti e genitori – spiega l’assessore alla pubblica istruzione, Francesca Bresciani – nel lavorare per rendere le nostre scuole luoghi sempre più adeguati e moderni fondamentali per la crescita didattica, umana e sociale di bambini e ragazzi. E’ stato un anno tormentato ma siamo riusciti a superarlo brillantemente collaborando e pianificando insieme”.

Primaria Forli di Vallecchia (460 mila euro): efficientamento energetico attraverso la realizzazione della coibentazione dei tetti e delle pareti esterne, sostituzione infissi, rifacimento centrale termica, modifica impianto idrotermosanitario interno.

Mutti di Strettoia (425 mila euro): adeguamento alle prescrizioni antincendio che prevedono la rimozione della pavimentazione esterna, l’adeguamento della rampa di accesso e la realizzazione della nuova rampa di collegamento, il rifacimento della pavimentazione esterna in bitume colorato e della pensilina, la sistemazione del verde, l’adeguamento degli infissi, l’installazione del sistema di rilevazione presenza Gas, la formazione della nuova rete idrica antincendio ma anche di efficientamento con la coibentazione dei tetti e delle pareti esterne, la sostituzione degli infissi, il rifacimento della centrale termica e la modifica impianto idrotermosanitario interno.

Primaria Barsottini all’Africa (330 mila euro): rimozione delle pavimentazioni contenenti amianto, smaltimento e successiva ripavimentazione e adeguamento alle prescrizioni antincendio attraverso la realizzazione del tamponamento con parete REI 120 delle porte presenti, adeguamento parapetti scale esterne, sostituzione delle finestre che affacciano sulla scala di sicurezza, realizzazione di un impianto di estinzione, impianto di illuminazione di emergenza.

Infanzia Grimm di Ponterosso (260 mila euro): rimozione delle pavimentazioni contenenti amianto, smaltimento e successiva ripavimentazione ed intervento sulla copertura.

Primaria Mancini Quadrellara (140 mila euro): adeguamento alle prescrizioni antincendio attraverso la realizzazione dell’adeguamento dei parapetti delle scalette e delle rampe esterne, realizzazione di intonaco protettivo antincendio, impianto di illuminazione di emergenza, riprese tinteggiature, finiture varie, installazione box prefabbricato, sostituzione di infissi esterni sostituzione della caldaia, sostituzione delle pompe di circolazione e primo lotto per l’adeguamento alle prescrizioni sismiche.

Primaria Ricci del Pollino (54 mila euro): è previsto l’adeguamento alle prescrizioni antincendio attraverso la realizzazione delle seguenti opere: smontaggio controparete, smontaggio controsoffitto, rimozione piastrelle, smontaggio impianti esistenti, montaggio controparete, montaggio protezione pilastri e travi, montaggio controsoffitto, montaggio piastrelle, rimontaggio impianti esistenti. Il plesso è già stato dotato di caldaia di ultima generazione durante l’inverno.

Sono inoltre previste manutenzioni varie (40 mila euro) nei vari plessi per la manutenzione delle porte tagliafuoco, maniglioni antipanico ed estintori, pompe ed idranti, oltre alla messa in opera di disposizioni di protezione per termosifoni (copritermosifone) e protezioni anti-spigoli.