Ambiente: prevenzione e salvaguardia del patrimonio arboreo di via Garibaldi, comune rimuove ciocche e pianta 9 nuove querce

Ufficio Stampa 18.09.2021 13:04
Vai a:   articolo principale       

Nuovi alberi per la via Garibaldi (via Sarzanese). Nove esemplari di quercia saranno piantumati al posto delle ceppaie e dei “vuoti” lasciati dagli alberi abbattuti a causa di malattie nelle aiuole del marciapiede lato mare che corrono nel tratto compreso tra il centro storico ed il cimitero. Il triste ricordo delle ceppaie lascerà presto il posto a nuove giovani alberature che continueranno a garantire nel tempo la maestosità, la bellezza ed ombra in una delle principali arteria di collegamento.

Dopo il viale Apua ed altri spazi pubblici, dove erano state rimosse 44 ceppaie e piantumati complessivamente 68 nuovi alberi in appena due anni, l’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti mantiene un altro impegno: riqualificare un tratto importante della via Garibaldi restituendogli decoro e sicurezza. L’intervento è stato approvato nell’ultima seduta della giunta municipale.

“Dal nostro insediamento abbiamo piantumato complessivamente qualcosa come oltre 250 nuovi alberi e rimosso decine e decine di ceppaie presenti su marciapiedi ed aiuole. - spiega Matteo Marcucci, assessore ai lavori pubblici - Con questa nuova azione diamo continuità ad un programma di rigenerazione urbana, prevenzione e salvaguardia del patrimonio arboreo che ha coinvolto e coinvolgerà gli spazi pubblici”.

L’intervento prevede la rimozione di 4 ceppaie attualmente presenti, l’abbattimento e rimozione di una ceppaia di pianta morta in piedi ed appunto la piantumazione di nove esemplari. Le nuove alberature, si tratta di querce, sono state individuate dall’ufficio tecnico e dagli agronomi comunali con apposita relazione. Il tratto della via Sarzanese oggetto dell’intervento di sostituzione e piantumazione delle nuove alberature sarà interessato, come annunciato nel scorsi mesi, anche da un importante cantiere di Gaia Spa che consentirà la stesura di altri 900 metri di nuove rete fognaria a tutela dell’ambiente e della salute nel tratto compreso tra via Capezzano Monte e via Valdicastello di fronte al cimitero. L’intervento consentirà ad imprese e private abitazioni, circa 100 utenze, di “allacciarsi” alla rete.

“L’obiettivo è quello di convogliare, all’interno di un unico collettore, tutti gli scarichi singoli. Insieme alla realizzazione delle fognature saranno sostituite anche le condotte per l’acqua. E’ sottinteso - conclude Marcucci - che sarà ripristinato anche l’asfalto in un tratto che ne ha oggettivamente bisogno. Il coordinamento di questi interventi ci permetterà di riqualificare anche questa strada molto importante della nostra città”.