Sociale: altri 175 mila euro per buoni spesa, domande online entro il 30 novembre

Ufficio Stampa 06.10.2021 12:19
Vai a:   articolo principale       

Altri 175 mila euro per i buoni spesa alimentari. Partita ufficialmente nel Comune di Pietrasanta la terza campagna, in poi più di un anno, promesso dall’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti per distribuire ai soggetti e nuclei in difficoltà i buoni da spendersi esclusivamente per l’acquisto di beni alimentari e beni di prima necessità presso gli esercizi commerciali convenzionati con il Comune. E’ già possibile presentare la domanda online tramite il portale del cittadino a cui è possibile accedere attraverso il sito www.comune.pietrasanta.lu.it tramite identità digitale Spid.

Dall’inizio della pandemia i beneficiari di questa misura stati complessivamente 672 per un totale di 254 mila euro di buoni spesa per l‘acquisto di beni di prima necessità assegnati tra marzo-aprile e dicembre. 376 sono state le domande accolte tra marzo-aprile, 280 nell’ultima sessione di dicembre. Ora una nuova edizione che fanno salire a 430 mila euro il totale delle risorse dedicate solo per questa misura.

“I buoni spesa - spiega Tatiana Gliori, assessore al sociale - hanno rappresentato nella fase più acuta della pandemia, una misura molto importante per la tenuta sociale. Sono stati un sostegno economico concreto per tante famiglie dove i genitori hanno perso il lavoro perché disoccupati, precari o stagionali, cassa integrati o autonomi. Tra i richiedenti ci sono anche molti cittadini che non hanno mai avuto bisogno di chiedere aiuto, ne di beneficiare di misure di sostegno a riprova di un momento molto duro che la nostra comunità ha vissuto e sta vivendo. Con queste nuove risorse, in una fase sicuramente più rassicurante e dopo una bella stagione turistica, diamo continuità ad un percorso di sostegno e vicinanza”.

Sono previsti, come nelle precedenti edizioni, buoni da 250 euro per nucleo familiare di 1 persona; 350 euro per nucleo di 2 persone; 450 euro per nucleo di 3 persone e di 550 euro per nucleo di 4 persone ed oltre. I buoni - ricorda l’amministrazione - sono personali, ossia utilizzabili solo dal richiedente e non sono trasferibili nè cedibili a terzi , non sono rimborsabili, non sono convertibili in tutto o in parte in denaro, non può essere erogato il resto.

Le domande, ricorda il Comune di Pietrasanta, possono essere presentate sino al 30 Novembre. Per accedere alla misura è necessario rispettare alcuni requisiti: residenza nel Comune di Pietrasanta, alla data di presentazione della domanda; cittadinanza italiana o di uno stato facente parte dell’UE o di un altro Stato (extra UE) in regola ai sensi degli art. 4 e 5 del D.Lgs. n. 286/1998 e ss.mm.ii. e permesso di soggiorno valido; trovarsi in situazione di difficoltà dovuta agli effetti economici-sociali derivanti dall’epidemia COVID-19, da indicare nel modulo di domanda; possedere un Isee ordinario non superiore a 12.750,00 euro. In caso di perdita di lavoro, sospensione o chiusura dell’attività in data successiva al 23 febbraio 2020 è possibile presentare l’Isee corrente 2021 non superiore a 12.750,00 euro; possedere un patrimonio mobiliare alla data del 31/12/2020 non superiore a euro 6.000,00 complessivo per ogni nucleo familiare beneficiario.

L’amministrazione ricorda infine che al fine di ottenere l’identità digitale Spig ha attivato un apposito sportello gratuito per l’iscrizione ed il rilancio delle credenziali. Per prenotazioni contattare il numero 0584.795232 il martedì dalle 9.00 alle 11.00 ed il giovedì dalle 15.00 alle 17.00 oppure scrivere a spid@comune.pietrasanta.lu.it