Dissesto Idrogeologico: ingegneria idraulica e regimazione delle acque, comune mette in sicurezza il sentiero di via Rebuto a Capezzano Monte

Ufficio Stampa 07.10.2021 12:55
Vai a:   articolo principale       

Ripristinato ed in sicurezza il sentiero della “vecchia” via Rebuto a Capezzano Monte. Uno smottamento, lo scorso fine settembre, in seguito alle forti piogge, aveva causato lo scivolamento di parte del sentiero rendendolo di fatto pericoloso ed impraticabile. Da qui il sopralluogo ed il successivo intervento dell’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti che mediante opere di ingegneristica naturale ha ripristinato e reso nuovamente percorribile il percorso pedonale. Oltre alle opere di consolidamento del versante franato sono state realizzate ulteriori e fondamentali opere di regimazione delle acque piovane che riducono enormemente futuri rischi.

Nel frattempo è in dirittura d’arrivo il primo lotto del cantiere per la messa in sicurezza della frana di via Castello. Già finanziato e pronto il progetto del secondo lotto. Negli scorsi giorni l’assessore ai lavori pubblici, Matteo Marcucci era tornato nel borgo di Castello per incontrare nuovamente i residenti ed illustrare insieme ai tecnici le tempistiche degli interventi. “Trovarci oggi già nelle condizioni di poter partire con il secondo lotto, in scia al primo, non è un risultato banale. - spiega Marcucci - Significa ottimizzare tempo e risorse. Siamo consapevoli dei disagi che cantieri di questa portata arrecano alla viabilità, per altro l’unica, ai residenti. Da parte di noi c’è la massima attenzione e disponibilità nel cercare di andare incontro a tutte le esigenze così come abbiamo fatto fino ad oggi”.