Ambiente: task force pulisce la spiaggia dai rifiuti, torna il “Mare d’Inverno” sul litorale di Marina di Pietrasanta

Ufficio Stampa 19.11.2021 14:05
Vai a:   articolo principale       

E’ ormai diventato un rituale l’annuale pulizia della spiaggia di Marina di Pietrasanta. Una task force di volontari di Fare Verde e di molte altre associazioni della città è pronta domenica 21 novembre, per tutta la mattina, ad entrare in azione per liberare la spiaggia da plastica ed ogni altro genere di rifiuto. L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Pietrasanta e dall’assessorato all’ambiente. Il punto di ritrovo, per chi vuole partecipare, è fissato al Pontile di Tonfano alle ore 10.00.

“Se basta poco per inquinare è vero altrettanto che basterebbe poco per tenere pulito il mondo dove viviamo. - spiega l’assessore all’ambiente, Tatiana Gliori – Le grandi quantità di rifiuti raccolte dai volontari in poche ore ogni anno parlano da sole: tutti insieme siamo una forza e ognuno di noi può fare la differenza con piccole azioni quotidiane. Ringrazio Anna ed i suoi magnifici volontari per il magnifico lavoro che ogni giorno portano avanti su tutto il territorio con azioni concrete”.

L’associazione ambientalista presieduta da Anna Silvestro ogni anno raccoglie adesioni sempre più numerose (la partecipazione infatti è aperta a tutti): quest’anno la pulizia si concentrerà in particolare nel tratto di arenile compreso tra Tonfano e Fiumetto. L’iniziativa gode del patrocinio attivo di Ersu, che fornirà i kit per la raccolta, Consulta del Volontariato di Pietrasanta, Consorzio Mare Versilia e associazioni sportive tra cui lo sponsor di questa edizione, la palestra “Boxe Viareggio-La Legione” di Viareggio. Il maestro Giuseppe Moriconi con i suoi pugili insieme agli altri volontari sono infatti pronti a mettere ko bottiglie di plastica, lattine e rifiuti di ogni genere lasciati sulla sabbia o provenienti dal mare. Solo l’anno scorso, nonostante le chiusure per il lockdown, i volontari raccolsero oltre 30 quintali di rifiuti.

Parte dei rifiuti raccolti saranno inoltre utilizzati come elementi decorativi per la prima sfilata del progetto di riciclo creativo sostenibile dello stilista internazionale Korn Taylor che si basa sul recupero di materiali provenienti da stock di magazzino e scarti di produzioni. Allo studio anche una linea di abbigliamento griffata “Fare Verde Fashion Creative”.