Ambiente: un albero per ogni nuovo nato, Pietrasanta aderisce al progetto “Treedom”

Ufficio Stampa 23.11.2021 13:18
Vai a:   articolo principale       

Un albero in più nel mondo per ogni nuovo nato a Pietrasanta: è la nuova proposta dell’Assessorato alla Gentilezza del Comune di Pietrasanta recentemente approvata dalla Giunta nell’ultima seduta. Il progetto di stampo sociale e ambientale fa riferimento alla piattaforma ambientalista Treedom, nata nel 2010 a Firenze che ha già permesso l’innesto di più di un milione di alberi da frutto in varie parti del pianeta, in Africa, America Latina, Asia, o anche nella stessa Italia offrendo ogni anno lavoro e molteplici benefici alle famiglie locali. Il progetto recepisce di fatto le linee della mozione approvata all’unanimità da parte del consiglio comunale di piantare un albero ogni nuovo nato o bambino adottato.

“Il Comune di Pietrasanta – spiega Francesca Bresciani, assessore alla gentilezza - sarà uno dei primi enti comunali in Italia ad aderire a questo progetto. L’amministrazione e la città dimostrano di essere capaci di spingersi oltre le consuetudini abbracciando e rafforzando un sentimento di stampo internazionale. Proporremo il progetto anche alle nostre città gemellate in modo da moltiplicare considerevolmente i benefici dell’iniziativa”.

Treedom dal 2014 rientra nelle Certified B Corporations, il prestigioso network di imprese ad elevate performance ambientali e sociali. Il Comune di Pietrasanta acquisterà un pacchetto di 100 piante, più o meno il numero dei nuovi piccoli cittadini in arrivo ogni anno, di diverse varietà e prezzo inserendosi all’interno di uno dei progetti in corso in Camerun, Colombia, Kenya, Guatemala, Madagascar, Tanzania, o in Italia e costituendo così la sua foresta personale: un piccolo passo in più anche per migliorare il polmone verde del nostro pianeta. Ogni pianta sarà così affidata a una famiglia di uno dei paesi ospitanti che lo curerà e avrà una propria pagina online dedicata , sarà geo localizzato e seguita in ogni sua fase di crescita. Alla famiglia di ogni bambino pietrasantino verrà inviato un codice identificativo alfanumerico dell’arbusto e sarà costantemente aggiornata grazie a una email personalizzata con il logo del Comune. Inoltre le novità e le notizie sulla foresta saranno pubblicate e integrate periodicamente anche sul sito del Comune.

“Come assessore al sociale e all’ambiente - spiega Tatiana Gliori, assessore all’ambiente – non posso non amare questa nuova iniziativa che riesce ad unire in modo perfetto questi due aspetti in modo assolutamente semplice e trasparente, coinvolgendo sia cittadini che istituzioni. La rete oggi è un valido alleato per fare qualcosa di concreto anche in paesi lontanissimi dal nostro. È un gesto dedicato a tutti bambini del mondo che li aiuterà a sentirsi più uniti e vicini accorciando le distanze”.

Il progetto sarà “esportato” e proposto anche alle città gemellate. “Sono entusiasta ed ho appoggiato subito questa iniziativa con l'assessore Bresciani. – spiega Daniela Zalcetti, Presidente del Comitato Gemellaggi - Offriremo una condivisione del progetto a livello europeo a nome dell'amicizia e solidarietà che ci lega ai nostri paesi gemellati. Esportare questa iniziativa all'estero servirà ad arricchire con la volontà dei nostri paesi gemellati un patrimonio mondiale che ci accomuna in questo momento, l'importanza del rispetto verso l ambiente deve essere prioritaria. Magari potremo piantumare insieme una foresta che andremo ad allargare nei prossimi anni”.