Medicina: Premio Scientifico “Scaglietti-Dini”, vince il 29enne Edordo Iopponi

Ufficio Stampa 21.12.2021 12:46
Vai a:   articolo principale       

E' stato consegnato a Edoardo Ipponi, 29 anni, pietrasantino “di famiglia” e specializzando in ortopedia a Pisa, il secondo Premio Scientifico per la chirurgia ortopedica “Scaglietti-Dini”, un riconoscimento annuale che, nel nome dei due insigni professori universitari della Facoltà di Medicina e Chirurgia di Firenze e con il patrocinio del Comune di Pietrasanta, sostiene i giovani laureati impegnati nello studio delle patologie dell'apparato scheletrico e muscolare.

A fare gli onori di casa, sabato pomeriggio nella sala del consiglio comunale, il professor Fernando Colao, il senatore Massimo Mallegni (promotori del premio) e la presidente del consiglio comunale, Paola Brizzolari, insieme al comitato scientifico composto dal prof. Leonardo Pantoni, il prof. Alberto Maleci, il dottor Loris Pinzani, il dottor Aldo Malaspina e Antonio Benedetti, amministratore delegato dell'azienda Dual Trend Srl che ha contribuito al finanziamento della borsa di studio in denaro e in formazione. “Pietrasanta è da sempre città aperta all'arte e alle scienze – ha sottolineato la presidente del consiglio comunale, Brizzolari – è un vanto, per noi, ospitare questo premio”.

“La scienza e lo studio sono elementi essenziali per la garanzia del futuro – ha aggiunto il senatore Massimo Mallegni – il riconoscimento Scaglietti-Dini è nato da questa visione, raccolta con l'intento di dare un segnale importante per l'avvenire”.

Verso un ruolo sempre più centrale della sanità, esigenza di pressante attualità per la pandemia Covid19 e verso il bisogno, altrettanto urgente, di arginare la fuga all'estero dei migliori cervelli italiani. Edoardo Ipponi, visibilmente emozionato, ha ritirato il riconoscimento in compagnia del suo predecessore, Andrea Bertuccelli, insignito nel 2019 del primo “Scaglietti-Dini”.