Domenica l'inaugurazione per “L'acqua di Afrodite”

Ufficio Stampa 16.06.2022 15:30
Vai a:   articolo principale       

Ultimi ritocchi in piazza Statuto, dove domenica mattina sarà inaugurata la scultura-fontana che il maestro siciliano Girolamo Ciulla ha realizzato per la città di Pietrasanta.

“L'acqua di Afrodite” sarà incorniciata da una porzione della piazza, quella lato sud, completamente riqualificata e che disegnerà un cono visivo proprio verso la scultura. I marciapiedi, prima sconnessi, sono stati risistemati con pavimentazione in pietra di Matraia; riordinate anche le aiuole, con l'inserimento di vasche di sicurezza per le alberature e ripianati i dislivelli che presentava il terreno, per rendere tutto il piano calpestabile sicuro al passaggio pedonale.

“Il nuovo assetto della parte lato Viareggio di piazza Statuto – ha sottolineato Andrea Galeotti, presidente della Consulta del Volontariato – è un bel passo avanti, per la fruibilità di quello spazio da parte di chi ha bisogno di un'accessibilità facilitata. Non solo persone anziane o con difficoltà motorie ma anche, per esempio, una mamma con il passeggino”.

Domenica la cerimonia, molto semplice e sobria, inizierà alle 11: dopo il taglio del nastro e gli interventi delle autorità, la storica e critica d'arte Marilena Pasquali guiderà alla “lettura” della scultura-fontana in travertino. Sarà presente anche l'artista, Girolamo Ciulla: “Afrodite mi ha sempre affascinato – ha commentato – e l'idea di un'opera dedicata a lei ce l'avevo da più di vent'anni. Ma la mettevo sempre da parte, per un motivo o per un altro. Poi è arrivata la richiesta del sindaco di Pietrasanta, che mi ha colto un po' di sorpresa ma mi ha dato anche la forza per dedicarmi, finalmente, a questo progetto”. Con lui anche Christian Lens e lo staff della MarbleArtWork che ha lavorato alla realizzazione dell'opera.

Nella giornata di giovedì, sempre in piazza Statuto, è stata ripristinata la segnaletica orizzontale, nella parte riservata al parcheggio delle auto ed è iniziata la sistemazione delle panchine, a partire dalle sei realizzate appositamente per il nuovo spazio dal Maestro Ciulla.