Tre studentesse dal sindaco per la Versiliana

Ufficio Stampa 22.06.2022 18:22
Vai a:   articolo principale       

“Egregio signor sindaco...”: inizia così la relazione che Giorgia, Giulia e Michelle, tre alunne della scuola media “Ugo Guidi”, hanno presentato al primo cittadino di Pietrasanta, Alberto Stefano Giovannetti, per condividere e spiegare i risultati del lavoro scolastico svolto sul tema “cittadinanza attiva” e dedicato al parco e al bosco della Versiliana, a Marina di Pietrasanta.

“Una visita veramente gradita – ha sottolineato, ringraziandole, il sindaco Giovannetti – e un report semplice ma puntuale che metteremo volentieri all'attenzione dell'assessorato all'ambiente e dei nostri tecnici. L'educazione e la chiarezza con cui si sono presentate queste tre ragazze mi hanno onorato e fatto apprezzare ancora di più il loro impegno”.

“La nostra insegnante ci aveva proposto di scegliere un argomento fra tutela delle diversità, maltrattamento degli animali e ambiente – raccontano le giovani studentesse della 2a B – e visto che tutte e tre frequentiamo regolarmente la Versiliana, per passeggiare e anche per fare attività sportiva, abbiamo scelto di concentrarci insieme su quest'ultimo tema”. Un pomeriggio, munite di taccuino, mappa e telefono cellulare per scattare foto, le ragazze hanno percorso un tracciato a U dal portale d'ingresso su viale Apua, passando per l'interno e tornando verso lo stesso viale, all'altezza di via Battisti.

Una decina gli spunti annotati nella loro relazione, dal rinnovo di alcune componenti di arredo urbano come panchine, cestini o lampioni (da sostituire, secondo la proposta delle studentesse, con dispositivi alimentati a energia solare) alla pulizia e aggiornamento della cartellonistica presente, prevedendo installazioni di dimensioni maggiori e con traduzione in lingua inglese. E l'idea di adibire ad archivio botanico della flora locale il casolare diroccato che, un tempo, ospitava una casa di guardianaggio.

“Ricevere questo tipo di contributi dalla scuola è doppiamente prezioso – ha voluto sottolineare l'assessore all'ambiente Tatiana Gliori – ed è la direzione giusta per mettere basi solide a una collaborazione vera e utile fra cittadini ed enti locali. Alcune delle proposte presentate dalle ragazze sono più semplici da considerare, altre invece vanno approfondite in riferimento al 'contesto bosco' della Versiliana: le aggiorneremo senz'altro sul percorso di valutazione e le coinvolgeremo con piacere nelle fasi che seguiranno”.

Sulla cartellonistica, in modo particolare, Gliori conferma di aver già in lavorazione un progetto di informazione realizzato con il supporto delle associazioni ambientaliste, per illustrare le specificità degli ecosistemi che compongono la Versiliana, il bosco e l'area Parco.