Il cuore di Walter al "campo del Sale"

Ufficio Stampa 10.09.2022 15:03
Vai a:   articolo principale       

Tante magliette arancioni, livrea del Rugby Union Versilia, indossate da giovani e giovanissimi hanno colorato, al campo del Sale di Marina di Pietrasanta, la consegna dei nuovi spogliatoi e dei locali di servizio ma anche del busto in marmo bianco di Carrara, realizzato dallo scultore pietrasantino Francesco Galeotti, in ricordo di Walter Baglini, l’indimenticato “Capitano” prematuramente scomparso nel 2019 che “aveva iniziato a giocare qui, a calcio, a 8 anni – ha raccontato, commossa, la moglie Cristina, presente alla cerimonia – e che, oggi, è come se qui fosse tornato, per rimanere, con la sua anima e il suo cuore”.

Il taglio del nastro di sabato mattina completa un percorso non semplice, che ha pagato dazio alla burocrazia e ai due anni di emergenza sanitaria: i lavori, iniziati nel giugno 2019 dopo la convenzione stipulata dal Comune con un privato, hanno portato alla realizzazione (a scomputo di oneri per urbanizzazione) di due spogliatoi atleti e uno per arbitri, con docce, servizi igienici e lavabi; un locale tecnico, uno di pronto soccorso e un ripostiglio, progettati seguendo criteri di accessibilità per una fruizione agevole da parte di tutti gli sportivi. Inoltre, gli impianti di riscaldamento, elettrico e idraulico (a pannelli solari, in particolare, per la produzione di acqua calda) e la recinzione con cancelli in acciaio zincato. Il Comune ha provveduto agli allacci di tutte le utenze e acquistato, con circa 9 mila euro di spesa, gli arredi interni come panche, armadietti e pedane poggiapiedi.

“Lo sport è cultura, palestra di valori come il rispetto e lo stare insieme – ha dichiarato il sindaco, Alberto Stefano Giovannetti – e noi, come amministrazione, ci abbiamo sempre creduto. E investito, con gli interventi al “Pedonese” e alla Pruniccia di Strettoia, la magnifica ristrutturazione dell'impianto di atletica e, oggi, questo ulteriore tassello per la cura della socialità e del benessere della nostra comunità. Un percorso che proseguiremo anche nel 2023, quando partiranno i lavori per il nuovo stadio comunale lungo via Unità d'Italia”.

“Era un impegno che mi ero preso personalmente – parola dell'assessore allo sport, Andrea Cosci – da quando ho aperto il cancello di via del Sale, avvolto dalle sterpaglie. Ringrazio la famiglia Dal Pino, gli uffici e i professionisti del Comune e quelli della parte privata, con i quali mai sono mancati dialogo e collaborazione; ancora, la ditta esecutrice dei lavori, la famiglia di Walter e il Rugby Union Versilia, per la pazienza e la vicinanza che in questo lungo percorso abbiamo sempre sentito”. Anche se, sottolinea l'assessore, il lavoro non è concluso: “Dobbiamo rispondere, e ci stiamo già lavorando, al bisogno di un luogo idoneo per parcheggiare vicino all'impianto – prosegue Cosci – poi proseguire nella realizzazione di quanto previsto dalla convenzione con il privato, che ci consegnerà un fabbricato parzialmente finito, dove ricaveremo altri tre locali spogliatoio e servizi igienici per il pubblico”.

Alla cerimonia hanno preso parte anche il senatore Massimo Mallegni, che ha rimarcato come “il nuovo campo del Sale è un valore per Tonfano e per la Versilia intera”, tornando a incoraggiare tutti coloro che si occupano di sport “a presentare progetti per finanziare interventi e attività: le risorse ci sono, il 98% di quelli pervenuti in sede ministeriale – ha concluso – è stato finanziato”; lo scultore Francesco Galeotti, che ha ringraziato la famiglia di Baglini “per i consigli preziosi ricevuti durante la lavorazione da Cristina e Tommaso” e l'amministrazione comunale “per l'opportunità di esporre un'opera in uno spazio pubblico e in modo permanente”; infine, gli amici di Tonfano, compagni di gioco e di vita di Baglini, che lo hanno salutato in coro al grido di: “Un capitano, c'è solo un capitano, un capitano!”.