Suolo pubblico temporaneo fino al 31 dicembre

Ufficio Stampa 07.11.2022 14:23
Vai a:   articolo principale       

E' stata prorogata al 31 dicembre 2022, previa richiesta da parte degli esercenti interessati e relativa autorizzazione rilasciata dal Comune, la possibilità di utilizzare spazi e aree pubbliche in forma temporanea per la somministrazione di alimenti e bevande.

“Un'opportunità – spiega l'assessore ai tributi e vicesindaco, Stefano Filiè – nata durante la fase emergenziale della pandemia e con un'istruttoria più semplice e veloce, rispetto a quella consueta ma che aveva l'ultima scadenza fissata al 31 ottobre di quest'anno. A settembre, però, un decreto legge promulgato dal Governo ne ha ulteriormente esteso la validità, portandola a fine 2022: novità che abbiamo recepito con atto di giunta e che potrà essere colta da bar e ristoranti di tutto il territorio”.

Il titolare dell'attività che intende usufruire o continuare a usufruire di questa opportunità dovrà presentare agli uffici comunali preposti una specifica domanda, oltre a pagare il canone dovuto e attendere il nulla osta da parte del Municipio, al termine di un'attività istruttoria più snella che non esige, ad esempio, le autorizzazioni prescritte dal “Codice dei beni culturali e del paesaggio” né prevede l'applicazione dei termini ordinari per la rimozione di tavolini, sedute e ombrelloni fissati dal Testo unico dell’edilizia.

Sempre al 31 dicembre 2022 sono state prorogate le procedure semplificate per le domande di nuove concessioni per l’occupazione di suolo pubblico o di ampliamento delle superfici già concesse.