Italia e Corea “a contatto” al Cav

Ufficio Stampa 15.11.2022 15:47
Vai a:   articolo principale       

Un dialogo fra Italia e Corea nel segno dell'arte: è la mostra “EsperienzeAcontatto” organizzata e ospitata dalla Fondazione Centro Arti Visive di Pietrasanta, con il patrocinio del Comune e il contributo di Regione Toscana e Fondazione Cassa Risparmio Lucca che da domani (sabato 12 novembre) alle 17 aprirà ai visitatori, fino a mercoledì 30.

“Un'occasione che certifica, nel segno dell'arte e dell'artigianalità, la vicinanza fra Pietrasanta e il popolo coreano – ha ricordato il sindaco, Alberto Stefano Giovannetti – con cui condividiamo, da tempo e con grande piacere, anche la nostra quotidianità cittadina. Ed è una dimostrazione ulteriore di quanto la cultura abbatta le distanze e favorisca conoscenze ed esperienze di vita altrimenti molto complesse da realizzare”.

Dodici gli artisti, sei italiani e altrettanti coreani, tutti under 40, che presenteranno il loro percorso “strutturato per accostamenti poetici e d’indagine – ha spiegato la curatrice, Maria Mancini – capaci di rimarcare le ricorrenze ma anche le diversità in quello che è stato ed è, ancora oggi, il processo di trasformazione della scultura e delle arti visive intese in senso più ampio, nella cultura italiana e coreana, contrassegnate da forti caratteri identitari”.

“Con questo progetto – ha aggiunto il presidente della Fondazione Cav, Nicola Stagetti – vogliamo evidenziare come l'arte della scultura non sia più un fare che proviene solo da tradizioni specifiche ma risponde a esigenze personali e collettive, a esperienze di contaminazioni tra luoghi e culture diverse”.

Questi i nomi degli artisti protagonisti di “EsperienzeAcontatto”: Alessio Barchitta, Michele D’Agostino, Marco Mariano, Luca Petti, Maria Simula, Giuliana Storino, Han Chang Kyu, Ko Ji Eun, Hong Kyung Tae, Park Chang Eun, Park Seung Wan, Tae Hyun Kang. La mostra sarà aperta dal martedì alla domenica, in orario 17-20, negli spazi dell'ex convento di via dei Frati, a Pietrasanta.