Entusiasmo per “Il Comune diventa elementare”

Ufficio Stampa 20.01.2023 15:47
Vai a:   articolo principale       

Quaderni e penne per prendere appunti, le mani alzate per rispondere alle domande dei “consiglieri-prof” o raccontare la propria esperienza nei “luoghi” del palazzo comunale: grande partecipazione ed entusiasmo per gli alunni della scuola primaria “Mutti” di Strettoia e “Mancini” di Marina, protagonisti del penultimo incontro de “Il Comune diventa Elementare”, iniziativa promossa dalla presidenza del Consiglio di Pietrasanta, in collaborazione con l’assessorato alla pubblica istruzione, per avvicinare i cittadini più giovani ad attività e funzioni del Municipio.

Venerdì mattina, nella sala consiliare, bambini e insegnanti sono stati accolti dai consiglieri Irene Nardini (Forza Italia) e Irene Tarabella (Partito Democratico) e dalla presidente Paola Brizzolari: “Sono sinceramente orgogliosa di vedervi qui – ha dichiarato Brizzolari – questa è un'occasione molto importate anche per noi, per avvicinare voi, che siete il nostro futuro, alle attività e alle funzioni del Comune che è la casa di tutti i cittadini”.

La presidente ha raccontato agli alunni alcuni dei compiti e delle prerogative che afferiscono al suo ruolo, prima passare la parola ai consiglieri comunali: Nardini ha esordito con la storia del nome “Pietrasanta” fino alle origini ed evoluzioni storiche dello stemma civico; Tarabella, invece, ha concluso con un intervento incentrato sul funzionamento degli organi principali del Comune, come il sindaco, la giunta e la stessa assise cittadina.

All’incontro non è voluta mancare l’assessore alla pubblica istruzione, Francesca Bresciani: “Un grande grazie a voi alunni – il suo saluto ai presenti – e ai vostri insegnanti, per aver preso parte a questa iniziativa su cui abbiamo lavorato molto e con piacere”. Assessore che, a sua volta, i bambini non hanno esitato a coinvolgere nel dialogo vivace che ha caratterizzato tutto l'incontro.

A conclusione della mattinata, gli alunni hanno ricevuto una mappa di Pietrasanta per “scovare”, come in una vera “caccia al tesoro”, le rappresentazioni dello stemma civico fra strade e piazze del centro storico.