Giovani e giovanissimi al “lavoro” con PlasticFree

Ufficio Stampa 25.03.2024 09:55
Vai a:   articolo principale       

Si sono ritrovati in 25, alla fontana di “Apollo e Dafne”, a Fiumetto, per l’ultimo “clean up” organizzato domenica pomeriggio a Pietrasanta dall’associazione PlasticFree, con il patrocinio del Comune e la collaborazione di Ersu.

Giovani, meno giovani e giovanissimi (il più piccolo di appena 6 anni) hanno inforcato i guanti e, “armati” di pinze e sacchi, risalito l’arenile in direzione Tonfano guidati da Jessica Vigneron e Sara Quintavalle, rispettivamente referente comunale e provinciale del sodalizio ambientalista.

In circa due ore di raccolta, la “squadra” di PlasticFree ha recuperato 500 chili di rifiuti abbandonati sulla spiaggia: polistirolo, suole di scarpe e tappi in plastica hanno rappresentato la parte più cospicua del “bottino” ma non sono mancati pneumatici, bottiglie di vetro, fusti di penne a sfera e perfino una protesi dentale.

L’assessore all’ambiente Tatiana Gliori ringrazia l’associazione per “l’impegno concreto e costante sul territorio e la capacità di raggiungere una platea sempre più giovane e differente, offrendo un contributo diretto alla diffusione della cultura della sostenibilità e del rispetto verso l’ambiente che ci circonda”.

Prossimo appuntamento a Pietrasanta è fissato per domenica 21 aprile, in occasione della “Giornata Mondiale della Terra” che ricorre il giorno seguente e che promuove la salvaguardia del nostro pianeta: le referenti di PlasticFree hanno già incassato il sostegno di alcune attività locali e la partecipazione dell’associazione “Insieme si Può” di Camaiore ma l’elenco delle adesioni è in costante aggiornamento.