Festa della Repubblica, il programma della cerimonia

Ufficio Stampa 01.06.2024 09:38
Vai a:   articolo principale       

Sarà la voce della Consulta provinciale studentesca, domenica, a partire dalle 10,45, ad accompagnare la comunità di Pietrasanta e della Versilia nel cuore delle celebrazioni organizzate, in piazza Duomo, dalla Prefettura di Lucca, per il 78° anniversario della nascita della Repubblica.

Dopo una prima introduzione alla ricorrenza del 2 giugno e alle diverse attività artistiche ed espositive che animeranno la piazza simbolo della “Piccola Atene”, alle 11 avrà inizio la parte militare della cerimonia con la “guida musicale” affidata alla Filarmonica di Capezzano Monte. Resi gli onori a Sua Eccellenza il Prefetto, Giusi Scaduto e passato in rassegna lo schieramento formato da una compagnia interforze, dai labari delle associazioni combattentistiche, patriottiche e d’arma e dei Maestri del Lavoro e dai gonfaloni dei Comuni e della Provincia di Lucca, i ragazzi del Comprensivo 1 e 2 e dell’istituto “Stagi” di Pietrasanta muoveranno dalla piazzetta Giordano Bruno verso il Duomo di San Martino portando, distesa, una bandiera tricolore lunga 12 metri.

Consegnato il vessillo agli operatori dei Vigili del Fuoco, verrà issata sul campanile con uno spettacolare gioco di contrappesi, accompagnato dall’inno di Mameli eseguito da Jole D’Angelo, maresciallo in servizio al Comando Provinciale di Lucca della Guardia di Finanza. Ginevra Bertolucci, studentessa della 3a AFMQ del “Don Lazzeri-Stagi”, leggerà il messaggio del presidente della Repubblica Sergio Mattarella; quindi l’intervento del sindaco di Pietrasanta, Alberto Stefano Giovannetti e la consegna delle onorificenze al merito della Repubblica Italiana a Pietro Pietrini, Amedeo Pugliese e Alessandro Colosimo, con lettura delle motivazioni affidata a tre studenti dell’istituto superiore pietrasantino, tutti della 4a AFMQ, rispettivamente Alessandra Nanni, John Bruno Sproston e Sofia Vannucci.

La seconda parte della cerimonia si svolgerà sul lato della piazza allestito con palco e schermo. Qui parlerà Lucia Amadei, figlia di Leonetto, uno dei Padri della Costituzione italiana; si esibiranno le ginnaste della “Raffaello Motto” di Viareggio e de “Il Filo Conduttore” di Lido di Camaiore; Adolfo Agolini, patron della Fonderia Artistica Mariani, porterà la testimonianza delle fonderie e dei laboratori del marmo, delle ceramiche e del mosaico di Pietrasanta; gli studenti del “Don Lazzeri-Stagi” racconteranno il loro lavoro sul tema del contrasto alle tossicodipendenze. I ragazzi degli Istituti Comprensivi cittadini leggeranno alcuni articoli della Carta Costituzionale e il Maestro Tano Pisano, protagonista di un’estemporanea d’arte, racconterà il suo omaggio al 2 giugno realizzato sul sagrato del Duomo: un “meccano” che richiamerà gli elementi dello stemma della Repubblica, la stella, la ruota dentata, i rami di ulivo e di quercia, montati su un supporto colorato di verde, bianco e rosso con alcune stelle che quasi fuoriescono dalla figura e si trasformano in colombe bianche, simbolo di pace.

La cerimonia si concluderà con l’intervento di Sua Eccellenza il Prefetto, Giusi Scaduto.