Sindaco e assessore “a mensa” con gli alunni delle “Barsottini”

Ufficio Stampa 03.06.2024 15:41
Vai a:   articolo principale       

Hanno pranzato insieme ai ragazzi della scuola elementare “Barsottini”, al quartiere Africa, invitati dalle insegnanti per “tastare” direttamente il polso al pasto somministrato ai 74 alunni che usufruiscono del servizio mensa e che, a più riprese, sono stati interpellati sul gusto dei piatti. Il sindaco di Pietrasanta Alberto Stefano Giovannetti e l’assessore ai lavori pubblici, Matteo Marcucci, hanno seguito insieme a una delle maestre le operazioni di preparazione, sporzionamento, servizio e soprattutto consumo del cibo offerto ai ragazzi, dopo alcuni problemi che le stesse insegnanti avevano segnalato riguardo sia alla tipologia di pietanze, sia alla quantità fornita.

Il menù di giornata proponeva gnocchetti al pomodoro, tonno e insalata, portate sulle quali niente si è avuto da eccepire: “Ma le insegnanti e le operatrici della cucina – hanno detto gli amministratori – ci hanno raccontato alcuni episodi spiacevoli, dei quali abbiamo chiesto conto immediatamente alla Pietrasanta Sviluppo”. In particolare, la fornitura di pane non adeguatamente cotto e in quantità esigua; porzioni via via sempre più ridotte nel corso dell’anno; la pasta “lasciata andare” ben oltre i tempi di cottura e alcune pietanze quasi mai servite, nonostante siano previste dal menù.

“Dalla Pietrasanta Sviluppo – ha riferito Giovannetti, dopo una telefonata con il presidente Bertagna – mi hanno confermato che c’è stato un malfunzionamento sul forno e questo ha impedito di cucinare alcune tipologie di piatti. Mi è stato tuttavia assicurato che verrà coinvolta subito la Commissione Mense Scolastiche per verificare e approfondire le segnalazioni riportate dalle insegnanti”.

L’occasione è stata propizia anche per una ricognizione “guidata” al plesso del quartiere Africa: “Abbiamo verificato le condizioni generali della scuola, raccogliendo informazioni dal personale scolastico – ha concluso l’assessore Marcucci – in particolare sulla necessità di nuovi armadietti e di smaltire un grosso quantitativo di vecchi arredi, che trasmetteremo agli uffici competenti. Mancano pochi giorni alla fine delle lezioni e queste sono indicazioni preziose in vista del programma di manutenzione da effettuare nelle scuole, durante i mesi estivi”.