Inaugurazione Venerdì 31 luglio 2020

Ingresso libero

La mostra, a cura di Francesco Menconi, è aperta al pubblico dal 31 luglio al 16 agosto tutti i giorni dalle 18.00 alle 24.00


Lamiere, tele, ombre e figure diventano sculture e non solo.

Apre nella Sala delle Grasce “RecuperAmiamo”, la sorprendente mostra dell’artista versiliese Alfio Bichi. La mostra, promossa dal Comune di Pietrasanta, va ad arricchiere e completare la proposta culturale ed artistica estiva della Piccola Atene.

RecuperAmiamo è un’esposizione in cui i materiali poveri acquistano valore e significato tramite le mani dell’artista, il cui processo creativo è dettato dall’ascolto della materia e dalla sua interpretazione. Lamiere, tele, ombre e figure si intrecciano in un suggestivo percorso. Il materiale prescelto da Alfio Bichi è di recupero e il tema della sostenibilità ambientale è parte integrante delle sue opere, che restituiscono bellezza a materiali gettati e non utilizzati.

E per lasciare una traccia nello spettatore di questo messaggio positivo, chi visita la personale potrà portare a casa una piccola calamita creata dai bambini sotto la guida e con i materiali dell’Associazione di Promozione Sociale RecuperARTI che, con sede a Pietrasanta, promuove il ripensamento degli scarti in chiave artistica ed educativa.

Tra le opere in mostra anche l’opera Dissonanza, opera raffigurante un violino a sostegno di Pietrasanta in Concerto 2020. Un'opera in ferro e lamiera di recupero, in soli due pezzi unici. L’opera sarà messa in vendita per sostenere le attività del Festival.

Bichi interverrà anche in occasione del concerto del 1 agosto per dipingere in simultanea un quadro su un pezzo musicale, in una durata complessiva di 7 minuti e 30 secondi.

La mostra sul sito del Museo dei Bozzetti