Spostamenti: spesa oltreconfine e convenienza economica, il chiarimento del Governo

Vai a:   articolo principale       

Il Governo, sul sito di Palazzo Chigi, dopo che la conferenza dei sindaci della Versilia aveva posto il problema ed anche trovato una soluzione, ha chiarito che la convenienza economica giustifica l’uscita dal proprio territorio comunale per comprare alimentari dove costano meno.

Ecco la risposta alle domande precompilate della sezione Faq (frequently asked question) del sito di Palazzo Chigi www-governo.it:

“Fare la spesa rientra sempre fra le cause giustificative degli spostamenti. Laddove quindi il proprio Comune non disponga di punti vendita o nel caso in cui un Comune contiguo al proprio presenti una disponibilità, anche in termini di maggiore convenienza economica, di punti vendita necessari alle proprie esigenze, lo spostamento è consentito, entro tali limiti, che dovranno essere autocertificati”.