Fase 2: il sindaco Giovannetti al Forum La Nazione sul turismo, da lunedì al via maxi piano decoro e manutenzioni su tutto territorio

Stampa, 5 giu 16:24 ·
Vai a:   articolo principale       

“Cultura, arte, eventi, decoro ma soprattutto normalità. Se vai in vacanza vuoi trovare tranquillità, senso di protezione e non esasperazione pur nel rispetto delle regole e di ogni raccomandazione che oggi dobbiamo affrontare. Da lunedì partirà maxi piano da mezzo milione di euro la manutenzione del verde e del decoro urbano che riguarderà tutto il territorio con particolare attenzione a luoghi ad alta propensione turistica. Il lockdown ha modificato, come era inevitabile, il nostro piano di manutenzioni rallentandolo di un paio di mesi”: è quanto ha detto il sindaco, Alberto Stefano Giovannetti in occasione del Forum promosso da La Nazione sul turismo nell’era post Covid.

“Molti comuni, anche di questa riviera, hanno tagliato gli eventi e le iniziative culturali con troppo anticipo senza aspettare di capire come si sarebbe evoluto il quadro sanitario. Io credo che sia stato un errore perché hanno indebolito l’offerta complessiva della costa in un momento in cui c’era bisogno di rafforzarla. Non faremo probabilmente i numeri a cui eravamo abituati a causa delle restrizioni, e ne siamo tutti consapevoli, ma sono elementi indispensabili che corrono a fianco di mare, paesaggio, commercio, accoglienza, servizi. Investiremo sulla promozione per avere un ritorno immediato. Ci sarà la Versiliana, ci sarà Pietrasanta in Concerto, ci saranno le mostre con la monumentale di Fabio Viale che sarà una delle poche esposizioni di grande livello aperta in questa estate in Italia, i nostri musei saranno aperti gratuitamente, come sempre, e faremo tutto quello che sarà possibile fare per richiamare presenze anche dopo questa estate. Non c’è solo il mare, per fortuna abbiamo un sistema museale ed culturale importante, ad ingresso gratuito, da sfruttare. Riqualificheremo anche il teatro comunale, altro elemento strategico soprattutto in autunno ed inverno per il centro storico”.

Nei musei e spazi culturali aperti al pubblico dal 17 maggio campeggia il logo Pietrasanta Protetta. ”Noi dobbiamo comunicare normalità ma anche sicurezza, concetto che la nostra città ha sempre espresso e che è sempre stato molto apprezzato dai nostri ospiti. Siamo un Paese ma con la propensione internazionale, siamo una piccola città con la visibilità di una grande città. Nei mesi di lockdown i nostri uffici culturali su input del nostro assessore Mallegni hanno elaborato un logo, Pietrasanta Protetta, che rappresenta la somma degli accorgimenti e delle regole che mettiamo in campo per garantire ai fruitori dei nostri spazi culturali e delle nostre iniziative, momenti piacevoli di cultura e qualità in assoluta sicurezza senza però comprometterne la libertà”.