Lavori pubblici: sicurezza nelle scuole, al via cantieri in otto plessi

Stampa, 11 giu 14:06 ·
Vai a:   articolo principale       

Cantieri in otto plessi scolastici. Come da cronoprogramma l’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti è pronta a far partire, già dalla prossima settimana, cantieri per adeguare i plessi della scuole elementari Forli (25 mila euro), Fratelli Grimm (6 mila euro), Barsottini (106 mila euro), Mutti (91 mila euro), Ricci (54 mila euro) alle prescrizioni di prevenzione incendi mentre il plesso della Mancini sarà interessato dall’intervento di adeguamento sismico (244 mila euro) già in questo turno mentre quello antincendio è programmato per l’estate 2021 (59 mila euro). Nel frattempo sono in corso i lavori interni ed esterni all’asilo Scubidù per riavere il plesso a disposizione a settembre alla ripresa delle attività didattiche. In corso la procedura di affidamento per la materna Rodari il cui cantiere è previsto per il mese di luglio. Gli interventi prevendono tutta una serie di integrazioni, sostituzioni, miglioramenti degli impianti dei plessi come l’incremento, per esempio, delle uscite di emergenza, l’installazione di sensori per il rilevamento dei fumi, estintori ed impianti di spegnimento, nuovi impianti di illuminazione e così via fino ad interventi, come nel caso della Mutti, sull’area esterna di rifacimento della pavimentazione. “Le scuole sono al centro della nostra azione amministrativa. – ribadisce Francesca Bresciani, assessore ai lavori pubblici e all’istruzione – Investiremo complessivamente sulla sicurezza dei nostri plessi scolastici 1,3 milioni di euro. La scuola è sicuramente uno dei settori dove abbiamo concentrato più energie ed attenzioni perché la riteniamo strategica per la crescita e lo sviluppo della città e dei suoi futuri cittadini. Non ci sono molti comuni, in Italia, che oggi possono investire così tanto nella scuola per renderle più sicure, certo, ma anche più accoglienti, funzionali, piacevoli. L’efficienza della pubblica istruzione – prosegue la Bresciani - si misura anche dall’accoglienza e dalla sicurezza delle scuole che ospitano, ogni giorno, i nostri ragazzi, gli insegnanti, gli operatori e le famiglie”.

Parte degli investimenti saranno finanziati attraverso risorse nazionali e regionali che l’amministrazione Giovannetti è riuscita ad intercettare ed ottenere. Per efficientemente energetico sono stati assegnati 392 mila euro per la Forli e 282mila per la Mutti da Regione Toscana; antincendio 50mila euro per Barsottini, 50mila euro per Forli, 50mila euro per Mutti, 11mila euro Grimm, 50mila euro Mancini, 50mila euro Ricci da Miur; verifiche vulnerabilità sismica 12mila euro per Forli, 11mila per Barsottini da Regione Toscana; edilizia scolastica 40mila per Mancini, 100mila per Barsottini, 48mila per Ricci da Fondazione Cassa Risparmio di Lucca. “I progetti di adeguamento – spiega ancora – sono stati programmati nell’arco di un triennio e sulla base dei finanziamenti poiché una parte delle risorse necessarie per gli interventi saranno messe a disposizione dal comune. Stiamo lavorando già anche ai progetti esecutivi della Salgari e di Ponterosso. E’ il più importante piano di sicurezza scolastica degli ultimi venti anni”. Il finanziamento più importante, 6 milioni di euro riguarda la realizzazione polo unico a Tonfano. “Nell’ultima variazione di bilancio – conclude la Bresciani – abbiamo stanziato le risorse per far partire la progettazione. Siamo in attesa del decreto di assegnazione così da essere pronti a partire con il maxi intervento già a partire già la prossima estate. Marina di Pietrasanta avrà uno dei poli scolastici più moderni di tutta la Toscana”.