Emergenza Sanitaria: 238mila euro di nuovi contributi straordinari per lavoratori ed autonomi, disoccupati ed inoccupati, pubblicati i bandi. Aiuti fino a 500 euro

Stampa, 27 giu 09:46 ·

Fino a 500 euro di aiuti straordinari per lavoratori dipendenti e autonomi, disoccupati ed inoccupati che, per effetto dell’emergenza sanitaria, abbiano cessato, ridotto o sospeso la loro attività o il loro rapporto di lavoro, oppure ancora non abbiano ancora stipulato un contratto di lavoro. Il bando per dipendenti e partite IVA è già disponibile sulla home page del sito www.comune.pietrasanta.lu.it

Come anticipato nelle scorse settimane l’amministrazione comunale di Pietrasanta garantirà con risorse proprie continuità alle misure di sostegno a famiglie inizialmente avviate dal governo. Si tratta di una manovra straordinaria voluta dall’amministrazione Giovannetti che ha stanziato ulteriori 300 mila euro complessivi di nuovi aiuti. Da oggi sono aperti i bandi relativi a 200.000 in contributi economici, e 30.250,00 in buoni alimentari o buoni spesa, ulteriori 8.000,00 euro per pacchi spesa ottenibili presso le Associazioni di Volontariato. “Come promesso – commenta Elisa Bartoli, vice sindaco ed assessore al sociale – è già in atto il bando destinato a lavoratori dipendenti e partite Iva. Le piccole partite Iva, in particolare, sono sempre state una platea poco considerata ma a cui abbiamo permesso di usufruire, anche nell’ultimo bando della Tari, di sconti e riduzioni. Il lungo lockdown ha prodotto una nuova categoria di poveri che non si erano mai affacciati al mondo dei servizi sociali. In funzione di questa nuova necessità abbiamo cambiato strategia costruendo percorsi mirati con destinatari diversi che vanno a sommarsi ai 138 mila euro di risorse governative già distribuite sotto forma di buoni alimentari che si sono rivelate del tutto insufficienti per una dignitosa quotidianità. Questo bando è una delle tre azioni che la nostra amministrazione sta mettendo in campo, in aggiunta a quanto già fatto, per continuare ad aiutare almeno 500 nuclei famigliari”.

Il contributo consiste in euro 100,00 per i nuclei composti da una persona aumentato di ulteriori 100,00 euro per ogni altro componente del nucleo fino al raggiungimento della quota massima di 500,00 euro a nucleo prevedendo altresì un ulteriore incremento di euro 50,00 per ciascun componente il nucleo in condizione di disabilità grave (art.3 comma 3 della L.104/92) o per ciascun minore di anni tre presente nel nucleo anagrafico. La domanda debitamente compilata in ogni sua parte, corredata da copia del documento di identità, della firma del richiedente e della documentazione richiesta, potrà essere presentata: a mezzo lettera raccomandata A/R tenendo. La raccomandata dovrà essere indirizzata a: Comune di Pietrasanta, P.zza Matteotti n. 29 con indicazione sulla busta della dicitura “Contiene domanda per l’assegnazione di contributi a sostegno del reddito dei lavoratori autonomi e dipendenti conseguente all’emergenza Covid-19”; tramite PEC all’indirizzo di posta elettronica certificata: comune.pietrasanta@postacert.toscana.it; tramite mail semplice, su indirizzo dedicato protocollo@comune.pietrasanta.lu.it e risposta automatica che vale come ricevuta.