Emergenza Sanitaria: buoni alimentari per disoccupati ed inoccupati (anche stagionali), nuovo bando comunale

Stampa, 29 giu 12:38 ·
Vai a:   articolo principale       

Buoni alimentari per disoccupati ed inoccupati anche stagionali: pubblicato il nuovo bando sul sito www.comune.pietrasanta.lu.it.

Lo rende noto il Comune di Pietrasanta che, nell’ambito dell’emergenza sanitaria, ha stanziato ulteriori risorse destinate a coloro che hanno subito un peggioramento della loro condizione economica in conseguenza del Covid-19. Il nuovo bando, finanziato con risorse comunali, distribuirà oltre 30mila euro di nuovi bandi alimentari in aggiunta ai 138 mila euro già erogati del periodo dell’emergenza sanitaria. Le domande potranno essere presentate fino al 15 luglio 2020. “Con questa misura – commenta Elisa Bartoli, vice sindaco ed assessore al sociale – diamo risposta ad un'altra tipologia di profilo, come disoccupati ed inoccupati, che a causa del Covid non è riuscito a instaurare un rapporto di lavoro stagionale o anche occasionale nel periodo primaverile estivo. Abbiamo previsto 100,00 per i nuclei composti da una persona aumentato di ulteriori 100,00 euro per ogni altro componente del nucleo fino al raggiungimento della quota massima di 500,00 euro a nucleo prevedendo altresì un ulteriore incremento di euro 50,00 per ciascun componente il nucleo in condizione di disabilità grave (o per ciascun minore di anni tre presente nel nucleo anagrafico. Il precedente bando ci permise di distribuire buoni a 210 famiglie”.

Possono partecipare al bando i soggetti che hanno queste caratteristiche: una diminuzione del reddito del nucleo familiare per cause riconducibili all’emergenza epidemiologica da Covid-19; nel nucleo non devono essere presenti soggetti che fruiscono delle seguenti prestazioni: Reddito di Cittadinanza, Reddito di Emergenza, Naspi, Indennità di mobilità, Cassa Integrazione, pensione di anzianità o vecchiaia, pensione di accompagnamento, contributi statali e comunali a sostegno del reddito, a meno che tali prestazioni siano da considerarsi non significative dal punto di vista del supporto al mi-nimo vitale; patrimonio mobiliare complessivo del nucleo non superiore a 5.000,00 euro alla data del31/05/2020;e)documentazione attestante lo stato di disoccupazione/non-occupazione al momento della presentazione della domanda. La domanda debitamente compilata in ogni sua parte, corredata da copia del documento di identità, della firma del richiedente e della documentazione richiesta, potrà essere presentata: a mezzo lettera raccomandata A/R tenendo. La raccomandata dovrà essere indirizzata a: Comune di Pietrasanta, P.zza Matteotti n. 29 con indicazione sulla busta della dicitura “Contiene domanda per l’assegnazione di contributi a sostegno del reddito dei lavoratori autonomi e dipendenti conseguente all’emergenza Covid-19”; tramite PEC all’indirizzo di posta elettronica certificata: comune.pietrasanta@postacert.toscana.it; tramite mail semplice, su indirizzo dedicato protocollo@comune.pietrasanta.lu.it e risposta automatica che vale come ricevuta.