Sicurezza: sindaco Giovannetti incontra nuovo comandate vigili del fuoco, presenza caserma sul territorio fondamentale per tranquillità imprese e cittadini

Stampa, 28 lug 13:33 ·
Vai a:   articolo principale       

Il sindaco di Pietrasanta incontra il nuovo comandante dei vigili del fuoco di Lucca, Luigi Gentiluomo. Subentrato lo scorso 29 giugno all’ingegner Geremia Coppola, destinato a dirigere il comando dei vigili del Fuoco di Arezzo, Gentiluomo è arrivato a Pietrasanta per conoscere meglio la città che ospita il distaccamento del comando provinciale di Lucca. All’incontro hanno partecipato l’assessore alla Polizia Municipale, Andrea Cosci, il Capo di Gabinetto, Adamo Bernardi ed il consigliere comunale, Giacomo Vannucci.

“Con i vigili del fuoco – riferisce il primo cittadino – c’è grande sintonia e collaborazione. Il nostro è un rapporto storico, un rapporto consolidato e di reciproca disponibilità. Anche l’ultimo maltempo ha dimostrato quanto sia importante la presenza e la prossimità del distaccamento nel dare risposte celeri al territorio e nel coordinare gli interventi. Il distaccamento, che ricordo è stato fortemente voluto dalla nostra comunità e dall’allora amministrazione Mallegni, è un presidio fondamentale per tutta la Versilia, per la sicurezza di cittadini ed imprese”.

Durante l’incontro si è parlato anche del rischio incendio e della necessità di continuare ad informare la comunità sul divieto assoluto di abbruciamento di residui vegetali agricoli e forestali in vigore fino al 31 agosto. “Ringrazio il nuovo comandate Gentiluomo per la visita – ha concluso il sindaco – e per aver condiviso con la nostra amministrazione obiettivi e necessità del presente e del prossimo futuro”.

Gentiluomo, laureato in ingegneria civile, entra a far parte del corpo nazionale dei vigili del fuoco nel 1990. È stato assegnato al comando di Firenze dove è rimasto fino al 2010 assumendo vari incarichi. Tra i più importanti quello di responsabile del servizio prevenzione incendi e vice comandante vicario dal 2006 al 2010. Al comando di Firenze ha partecipato a numerose attività di soccorso. Tra tutte la tragedia di via dei Georgofili dove ha coordinato i soccorsi nei primi momenti dell’accaduto. Ha partecipato alle principali emergenze nazionali dal terremoto dell’Umbria, Molise, Abruzzo ed Emilia alle alluvioni e dissesti idrogeologici che hanno interessato il territorio nazionale. Ha prestato anche la propria attività in numerosi gruppi di studio per la stesura di regole tecniche in materia di prevenzione incendi. Nel 2011 è stato promosso primo dirigente e assegnato negli uffici di staff del capo dipartimento dei vigili del fuoco – Ufficio affari legislativi e parlamentari al Viminale a Roma. Qui ha maturato una specifica competenza professionale partecipando alla predisposizione dei principali provvedimenti legislativi, ordinamentali e tecnici, che hanno riguardato il corpo nazionale dei vigili del fuoco. Dal settembre 2014 al settembre 2017 ha diretto il comando dei vigili del fuoco di Prato. Qui merita particolare menzione tutta l’attività ispettiva nelle attività lavorative a seguito dell’incendio di via Toscana dell’1 dicembre 2013 dove persero la vita sette cittadini di nazionalità cinese. Dal 15 settembre 2017 ha diretto il comando dei vigili del fuoco di Pistoia. Dal 29 giugno è stato chiamato a dirigere il Comando dei Vigili del Fuoco di Lucca.