Lavori pubblici: scuole più sicure ed accoglienti, si lavora in 11 plessi cittadini

Stampa, 31 lug 13:07 ·
Vai a:   articolo principale       

Scuole più sicure, accoglienti, moderne e funzionali. Sono 11 i plessi scolastici interessati in queste settimane dagli interventi di manutenzione in vista del prossimo anno scolastico per un investimento complessivo di oltre 1 milione di euro. Si tratta principalmente di ristrutturazioni ed adeguamenti antincendio ma anche di migliorie funzionali come la realizzazione di nuovi servizi igienici o tinteggiatura o ancora ripristini fino a piccole riparazioni segnalate da docenti e personale scolastico. I plessi interessati sono la scuola secondaria di primo grado Santini, le primarie Bibolotti, Forli, Ricci, Mutti e Barsottini, le scuole dell’infanzia Marsili, Grimm e Salgari, i nidi Bambi e Scubidù.

A fornire un nuovo aggiornamento è il Comune di Pietrasanta. “Tutti i plessi, in pratica, sono oggetto di queste settimane di intervento. Stiamo lavorando per far trovare pronte le scuole dal punto di vista strutturale, degli spazi e della sicurezza e contemporaneamente per organizzarci al meglio sulla base di quelle che saranno anche le disposizioni nazionali in materia di emergenza Covid-19. Il nostro impegno, la nostra missione, è quella di consegnare alle insegnanti, alle famiglie, ai bambini, plessi sicuri, funzionali, migliori rispetto a quelli che avevano lasciato. – anticipa l’assessore ai lavori pubblici e alla pubblica istruzione, Francesca Bresciani – A settembre riavremo, come promesso, lo Scubidù completamente ristrutturato all’interno che sarà dotato di una bella area giochi all’esterno. E’ un intervento importante: 300 mila euro complessivi. Stiamo realizzando, come promesso e seguendo il programma che ci siamo dato anche con i docenti, i nuovi servizi igienici alla primaria Barsottini all’Africa (42 mila euro). Ed anche questa scuola avrà bagni nuovi e moderni. Tra gli interventi più importanti c’è la Ricci del Pollino per un costo totale di 156 mila euro di cui quasi 100 mila euro solo per l’intervento di adeguamento antincendio. Adeguamento anticendio che interesserà, già in questa sessione, la Forli (52 mila euro), la Barsottini (150 mila euro) e la Mutti (50 mila euro) e che nell’arco del triennio toccherà otto plessi. Le scuole – ribadisce l’assessore Bresciani - sono al centro della nostra azione amministrativa quotidiana. – ribadisce la Bresciani - Non ci sono molti comuni, in Italia, che oggi possono investire così tanto nei suoi plessi per renderli più sicuri, certo, ma anche più funzionali ed intelligenti. Pietrasanta, lo ricordo, è tra le prime scuole ad avere un plesso alimentato da energia solare, quindi da fonti rinnovabili: parlo della Rodari di Tonfano. L’efficienza della pubblica istruzione si misura anche dall’accoglienza e dalla sicurezza delle scuole che ospitano, ogni giorno, i nostri ragazzi, gli insegnanti, gli operatori e le famiglie”.