Lockdown: la città ringrazia i volontari, consegnati i riconoscimenti a 21 associazioni

Stampa, 12 ago 13:14 ·
Vai a:   articolo principale       

“Grazie a nome della città di Pietrasanta”. La città ha ringraziato ufficialmente i suoi eroi invisibili in occasione di uno dei quattro appuntamenti del talk show “Yuppies: i giovani di successo” ideato dal consigliere Matteo Marcucci che si è tenuto martedì 12 agosto alla nuova Agorà di Tonfano. Consegnati dall’amministrazione comunale di Pietrasanta i riconoscimenti a 21 associazioni aderenti alla Consulta del Volontariato impegnate durante il lungo lockdown nel garantire assistenza ed aiuti a famiglie, anziani e disabili costrette a restare a casa.

Impressionanti i numeri dell’enorme lavoro fatto da 250 volontari, tantissimi giovani, che per settimane hanno “navigato nella burrasca deserta del lockdown”: 52mila mascherine consegnate porta a porta, 331 pacchi alimentari distribuiti, 200 consegne di farmaci e spese e 420 di buoni spesa alimentari ed oltre 5 mila chilometri percorsi. Poi c’è il lavoro delle sarte: quasi 8 mila mascherine prodotte “in casa” e consegnare gratuitamente. “Senza il vostro impegno, la vostra dedizione, il vostro lavoro silenzioso – ha ricordato il sindaco, Alberto Stefano Giovannetti rivolgendosi alle associazioni presenti in platea – sarebbe stato tutto molto più complicato e più difficile per tutti noi. Firmando le pergamene, questo pomeriggio, ho provato un moto di grande orgoglio. Il sistema di volontariato cittadino è un modello perché ha interagito e collaborato con la pubblica amministrazione con una straordinaria efficacia e disponibilità”.

Al fianco del sindaco c’erano l’assessore all’associazionismo, Andrea Cosci che ha evidenziato il coinvolgimento fondamentale di “contrade e comitati paesani che meglio di altri conoscono il territorio dove abitano” ed il Presidente della Consulta del Volontariato, Andrea Galeotti che ha invece sottolineato “lo spirito di grande collaborazione che si è creato durante il lockdown. Le associazioni hanno lavorato senza bandiera, come un’unica squadra, e questo ci ha permesso di essere concreti, rapidi ed efficaci nel rispondere alle centinaia di sollecitazioni e richieste ogni giorno. Dopo il lockdown hanno aderito alla Consulta sette nuove associazioni: è questa la strada per crescere tutti insieme”. Ma i veri protagonisti del talk show sono stati i giovani arrivati al volontariato per strade diverse ma tutti con la stessa motivazione: aiutare gli altri.

Sul palco, intervistati da Federico Conti di NoiTv, c’erano Sabrina Bertellotti e Gabriele Nari della Croce Verde, Mattia Bacci della Misericordia di Pietrasanta e Caterina Acci della Misericordia di Marina di Pietrasanta. Quattro testimonial, quattro esperienze, quattro voci a rappresentare la presenza, forte, fortissima, dei giovani nel mondo del volontariato.

Le associazioni premiate con uno speciale riconoscimento – presenti i presidenti o delegati a ritirare la pergamena - sono state Misericordia di Marina di Pietrasanta, Misericordia di Pietrasanta, Misericordia di Capezzano Monte, Croce Verde di Pietrasanta, Croce Rossa di Viareggio, Unitalsi, Azzurra Onlus, Grano, Pro Strettoia, Ponterosso nel Cuore, Contrada Brancagliana, Contrada Pollino/Traversagna, Contrada Africa Macelli, Contrada Valdicastello, Contrada Antichi Feudi.

Gli altri appuntamenti con Yuppies sono in agenda martedì 18 agosto con l’incontro dedicato ai campioni sportivi under 20 della comunità di Pietrasanta con la collaborazione della Consulta dello Sport e martedì 25 agosto l’incontro sui “figli d’arte”, gli startaupper, giovani artigiani ed imprenditori che hanno seguito le orme di nonni e padri garantendo continuità alla storia dell’artigianato e della lavorazione artistica del marmo e del bronzo.